Quantcast

Monte Roberto: costituito il "Comitato per la tutela dagli effetti dell'allevamento intensivo"

Comitato per la tutela dagli effetti degli allevamenti intensivi. 2' di lettura 02/08/2022 - Nasce oggi a Monte Roberto PER LA VALLESINA – Comitato per la tutela dagli effetti degli allevamenti intensivi.

Caso nuovo ed unico in Italia, il comitato raccoglie cittadini che vivono in prossimità di 5 allevamenti intensivi di polli di proprietà del Gruppo Fileni, in dettaglio l’allevamento di Monte Roberto, di Jesi Ponte Pio, di Jesi Cannuccia, di Jesi Ripa Bianca e di Cingoli.

Il Comitato ha lo scopo, come si legge dall’atto costitutivo, di salvaguardare il territorio e di tutelare i cittadini con riguardo alle problematiche connesse agli allevamenti intensivi: la puzza, le emissioni di sostanze nocive nell’aria e nell’acqua, la deturpazione del paesaggio agricolo, il consumo eccessivo di acqua, la svalutazione delle proprietà immobiliari adiacenti agli allevamenti, i rischi di diffusione di malattie aviarie.

Fra i motivi che sono alla base della nascita del comitato si leggono nello statuto il rispetto dei diritti fondamentali della persona, le condizioni di disagio che accomunano tutti gli abitanti che vivono vicino agli allevamenti e l’attenzione al miglioramento dei controlli preventivi e successivi da parte delle Autorità competenti.

Fra le azioni che il comitato può perseguire sono incluse le azioni legali collettive a tutela dei diritti dei partecipanti.

Presidente del Comitato è Andrea Tesei, che sta anche conducendo individualmente una battaglia legale contro il decreto autorizzativo dell’allevamento del Gruppo Fileni di Monte Roberto. A Dirigere l’attività è un Comitato esecutivo composto da rappresentanti dei cittadini che abitano nelle aree limitrofe a tutti gli allevamenti citati.

Il comitato PER LA VALLESINA è aperto alle adesioni di tutti i cittadini che sono coinvolti dalle problematiche degli allevamenti intensivi, con la convinzione che una azione forte e congiunta possa essere importante per il riconoscimento dei propri diritti. Per contatti perlavallesina@gmail.com .

La presenza nella Vallesina di una quantitativo di polli, principalmente allevati con metodo intensivo, stimato in più di 20 mln di capi fa sì che la problematica degli allevamenti intensivi sia diventata di grande attualità. Gli abitanti delle zone limitrofe agli allevamenti sono inoltre esasperati dalla puzza proveniente dagli impianti che non consente lo svolgimento di una vita normale ed addirittura in certi giorni non permette nemmeno di uscire all’aperto e sono preoccupati sulle ripercussioni che ciò potrebbe avere sulla loro salute e sul loro benessere psico-fisico.

A riguardo il Comitato PER LA VALLESINA si propone come interlocutore fra cittadini ed Autorità per la ricerca di soluzioni, per il contenimento della proliferazione di nuovi siti e per l’applicazione di nuove forme di pianificazione territoriale.


da "Per la Vallesina"

Comitato per la tutela dagli effetti degli allevamenti intensivi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-08-2022 alle 16:04 sul giornale del 03 agosto 2022 - 229 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/di5m





logoEV
logoEV