x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
articolo

Si torna sui banchi di scuola: mercoledì 14 settembre suona la campanella per 8.372 studenti

2' di lettura
570

di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it


L'assessore ai servizi educativi Emanuela Marguccio

La prima campanella dell'anno scolastico 2022-2023 suona mercoledì 14 settembre per 8.372 studenti, residenti a Jesi e in Vallesina, in 42 scuole di Jesi. Gli studenti sono così suddivisi: 805 sono iscritti alle scuole dell’infanzia, 1.659 alle primarie, 1.160 alle secondarie di primo grado e 4.748 alle secondarie di secondo grado.

L'avvio del nuovo anno scolastico è stato lanciato in conferenza stampa dal sindaco e dagli assessori ai servizi educativi Emanuela Marguccio e lavori pubblici Valeria Melappioni. Sono diversi gli interventi in programma nelle strutture scolastiche, inoltre sarà sempre attiva una finestra di collaborazione tra Amministrazione comunale, Istituti comprensivi e organi collegiali, per un dialogo costante sulle problematiche che si presenteranno durante l'anno scolastico.

E con gli auguri di buon lavoro a tutto il personale scolastico, il sindaco Lorenzo Fiordelmondo ha rivolto un pensiero ai protagonisti: A studenti e studentesse, in particolare, un grande in bocca al lupo: a scuola avete vissuto due anni difficili per via della pandemia, ma sono sicuro che con il giusto impegno e la vostra energia sarete pronti ad affrontare al meglio il vostro futuro”.

Un anno che inizia con i migliori auspici, soprattutto per ciò che riguarda il covid-19, poiché tra le novità c'è proprio la revoca dell'uso della mascherina in classe e la didattica a distanza per i positivi, non più in vigore (LEGGI QUI).

Dal primo giorno di scuola saranno operativi tutti i servizi scolastici di piedibus, mensa e trasporti. Per quanto riguarda i pasti, verrà aperta la nuova cucina centralizzata alla Zipa, acquisita da Jesi Servizi, con un passaggio al biologico per quasi il 100%.

In ordine ai lavori, fari puntati sulla riapertura della scuola Martiri della Libertà: l'amministrazione comunale, che sta facendo fronte al problema della reperibilità di materiale per ultimare i lavori del plesso di via Asiago, soprattutto pannelli per l'isolamento termico e quello per il blocco degli infissi, punta a riaprire la scuola a gennaio. A tal proposito, si è tenuto proprio in questi giorni un incontro in comune tra genitori degli alunni della Martiri, dirigenza scolastica e l'assessore ai lavori pubblici Valeria Melappioni: “A metà novembre faremo nuovamente il punto della situazione sui lavori, sollecitando la ditta a terminare i lavori, sperando di effettuare il trasloco durante le vacanze di Natale” .

In città sono aperti altri cantieri, per lavori da oltre 6milioni di euro: la realizzazione della nuova Lorenzini, ristrutturazioni anche alla scuola Borsellino.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp, Telegram, Viber e Signal di Vivere Jesi.
Per Whatsapp iscriviti al nostro canale oppure aggiungi il numero 376.0319490 alla rubrica ed invia allo stesso numero un messaggio con scritto "notizie on".
Per Telegram cerca il canale @vivereJesi o clicca su t.me/viverejesi. Per Viber clicca qui. Per Signal clicca qui.


L'assessore ai servizi educativi Emanuela Marguccio

Questo è un articolo pubblicato il 14-09-2022 alle 09:33 sul giornale del 15 settembre 2022 - 570 letture






qrcode