Quantcast

Nuovi corsi per l'integrazione presentati presso il Centro culturale islamico

centro culturale islamico al huda 2' di lettura 20/09/2022 - Oltre 2.300 stranieri, in rappresentanza di 51 diverse nazionalità, si sono rivolti negli ultimi cinque anni al centro servizi per l’integrazione all’ex Appannaggio, istituito dal Comune di Jesi e gestito dall’Asp Ambito 9 con servizi erogati dalla Cooss Marche.

E da gennaio ad oggi il numero di accessi è in ulteriore progressiva ascesa, lasciando prevedere che sarà ampiamente superato il numero medio degli anni passati.

Nettamente dominanti gli accessi di cittadini provenienti dall’Africa (Nigeria in primis, seguita da Marocco, Tunisia, Congo e Gambia) per una tipologie di richieste che spazia dalle informazioni sui documenti di soggiorno cittadinanza, a quelle su iscrizione anagrafica, orientamento e corsi linguistici o di formazione.

Proprio per far conoscere i servizi del Centro per l’integrazione ed i nuovi corsi attivati, la responsabile del Servizio di Immigrazione dell’Asp Ambito 9, Barbara Paolinelli, insieme all'assessore ai Servizi Sociali del Comune di Jesi, Samuele Animali ed ai rappresentanti del Centro stesso, hanno incontrato la comunità islamica nel proprio centro culturale “Al Huda” in fondo a Via Erbarella.

All’incontro sono intervenuti anche il consigliere straniero Abu Baker Siddiki, il presidente del centro culturale islamico El Anouar El Miloudi, insieme al suo vice Heni Adil.
L’occasione ha permesso di confrontarsi sulle varie problematiche che coinvolgono la cittadinanza straniera e le opportunità presenti, oltre ad aprire le porte per nuove collaborazioni future.

“Ringraziamo il Centro culturale islamico - hanno sottolineato la presidente dell’Asp, Gianfranca Schiavoni e l’assessore ai servizi sociali Samuele Animali - per la disponibilità a condividere la promozione dell’attività del Centro servizi per l’integrazione. Crediamo che questa collaborazione possa produrre importanti risultati che contribuiranno anche ad una crescita complessiva del servizio capace di offrire standard qualitativi sempre migliori nelle risposte alle attese e alle aspettative dei cittadini stranieri”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-09-2022 alle 17:09 sul giornale del 21 settembre 2022 - 226 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dq1f