contatori statistiche

Vivere con stile: "self-gifting", perché tutti noi, meritiamo un regalo speciale

2' di lettura 01/10/2022 - Spesso nel quotidiano, ci perdiamo nel frenetico tram- tram, di soddisfare i bisogni altrui, nel lavoro, nelle relazioni interpersonali, con i figli, la famiglia, trascurando, invece, ciò che realmente fa bene alla nostra persona.

Mettere al primo posto gli altri, è una caratteristica tipica di una società come la nostra, frenetica, alla continua ricerca di approvazione, seguaci e perfezione. Per questo ogni tanto, è giusto e doveroso, concedersi delle sane attenzioni.

Ricevere attenzioni dagli altri, è sempre molto appagante e significativo, offre sensazioni meravigliose, come, ad esempio, un regalo, una promozione sul lavoro. Ma, se invece, a donarci qualcosa fossimo noi stessi? Cosa si prova quando siamo noi i mittenti del regalo?

Negli Stati Uniti, questa pratica dall’auto regalo, prende il nome di “self gifting”, e rappresenta, una vera e propria dichiarazione d’amore verso se stessi. Per quanto viviamo in una società ampiamente evoluta, quest’arte, si è fatta spazio nella nostra cultura, solamente da qualche anno.

Con passo felpato, è entrata nelle nostre vite, ricordandoci, che un po’ di sano egoismo, non può altro, che farci del bene. Non dobbiamo sentirci egoisti e giudicati quando ci concediamo delle attenzioni speciali, e come nel caso del self-gifting, è bene sapere che non giova soltanto a noi stessi, ma anche a chi ci sta accanto.

C’è sempre una sorta di pudore nel confessare che ci siamo regalati qualcosa, come se fossimo dei ladri, ma in realtà, è bene chiarire che nel farlo, non rechiamo alcun danno a nessuno. Il self- gifting, esercita un grande potere terapeutico di cui usufruire, quando ci si sente sopraffatti, stressati, giù di morale.

Credere in se stessi, senza aver bisogno del giudizio e dell’approvazione degli altri, è un grande passo. L’auto regalo, non rende dipendenti dagli altri, e questo già, è una fonte di benessere per la nostra autostima. Di norma, infatti, ci aspettiamo che siano gli altri a dirci “brava” o a premiarci, anche con dei beni materiali. Nessun dono ricevuto da altri, saprà appagarci, come il regalo che siamo in grado di acquistare con le nostre sole risorse.

L’idea di esserci guadagnati un premio, ma anche di potercelo concedere senza aiuti esterni, è oltremodo gratificante e moltiplica la gioia di partenza.

Perché fare auto-regali fa bene agli altri?

E’ semplice! Quando siamo di buon umore e ci sentiamo felici e soddisfatti, tendiamo a comportarci meglio, e a essere più pazienti con chi ci circonda, tirando fuori il nostro lato migliore. Grazie al self-gifting, possiamo finalmente smettere di fingerci attori, davanti alla ricezione di un regalo che in realtà detestiamo.

Vi sembra poco? La gratificazione che ci regala, farci del bene, è immensa ed è contagiosa e universale.

Non dobbiamo mai dimenticarci, che per amare gli altri, dobbiamo prima di tutto, amare noi stessi.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Jesi.
Per Whatsapp aggiungere il numero 376.0319490 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @viverejesi o cliccare su t.me/viverejesi. Per tutte le notizie cercare il canale @viverejesi2 o cliccare su t.me/viverejesi2.





Questo è un articolo pubblicato il 01-10-2022 alle 11:35 sul giornale del 03 ottobre 2022 - 112 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, Vivere con stile, Serena Liguori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dsbz

Leggi gli altri articoli della rubrica Vivere con stile





logoEV
logoEV