contatori statistiche

Lirica, Il Trovatore in anteprima giovani mercoledì pomeriggio

Anteprima giovani al teatro Pergolesi 4' di lettura 18/10/2022 - Torna al Teatro Pergolesi di Jesi “Musicadentro”, il progetto di educazione musicale dedicato agli studenti per approfondire i titoli della Stagione Lirica di Tradizione 2022 con un approccio multidisciplinare. Hanno aderito scuole di Jesi, Fabriano, Falconara, Ancona, Senigallia e Sassoferrato per un totale di oltre 1200 studenti e docenti accompagnatori.

Mercoledì 19 ottobre ore 16, con “Il trovatore” di Giuseppe Verdi, riparte al Teatro Pergolesi di Jesi “Musicadentro 2022”, progetto di educazione musicale dedicato agli studenti ed abbinato alle anteprime giovani delle 4 opere inserite nel cartellone della 55^ Stagione Lirica di Tradizione. Promosso dalla Fondazione Pergolesi Spontini in collaborazione con FORM Orchestra Filarmonica Marchigiana e con il contributo di Trevalli Cooperlat, educational partner 2022, “Musicadentro” propone alle scuole della provincia di Ancona un percorso di guida all’ascolto, e quindi la visione delle opere liriche a teatro.

Quest’anno, sono circa 1200 i ragazzi e le ragazze delle Scuole Secondarie di II grado, provenienti da tutta la provincia di Ancona, che con i loro docenti hanno aderito al progetto di formazione e che assisteranno alle anteprime riservate ai giovani nel cartellone lirico: dopo “Il trovatore”, verranno a teatro il 3 novembre per “I Capuleti e i Montecchi” di Vincenzo Bellini, il 23 novembre per la prima assoluta de “Delitto all’Isola delle capre” di Marco Taralli, e il 15 dicembre per “Tosca” di Giacomo Puccini.

Dai licei agli istituti tecnici e professionali di Jesi, Fabriano, Senigallia, Falconara, Sassoferrato e Ancona, gli studenti si preparano con il musicologo Cristiano Veroli, sulle opere in cartellone. Non solo trame e vicende biografiche ma anche collegamenti trasversali e multidisciplinari dalla storia della musica alla letteratura, dalla storia dell’arte al cinema, dalla storia alla filosofia.

“L'educazione all’espressione artistica, nelle sue più varie forme e manifestazioni, deve far parte del percorso formativo di tutti i cittadini. Scuola e Teatro, insieme, ne rappresentano il laboratorio naturale”, è il commento della Fondazione Pergolesi Spontini.

Hanno aderito a “Musicadentro 2022”: da Jesi, il Liceo Classico Vittorio Emanuele II, il Liceo Scientifico Leonardo da Vinci, il Liceo Artistico "E. Mannucci", l’IIS Galilei, l’IIS Cuppari - Salvati, l’IIS Marconi-Pieralisi; da Fabriano l’IIS Morea Vivarelli; da Falconara l’Istituto di Istruzione Superiore Cambi – Serrani; da Ancona il Liceo Classico Carlo Rinaldini; da Senigallia il Liceo Classico Perticari, da Sassoferrato il Liceo Scientifico Volterra.

Il cartellone della 55^ STAGIONE LIRICA DI TRADIZIONE, a cura della Fondazione Pergolesi Spontini con la direzione artistica di Cristian Carrara, è caratterizzato dal ritorno dei titoli del grande repertorio - assenti nei due anni di pandemia per le esigenze di distanziamento in palcoscenico - e da un importante debutto: “Il Trovatore” di Verdi, “I Capuleti e i Montecchi” di Bellini (opera rappresentata a Jesi solo nel 1834), la nuova commissione dell’opera contemporanea “Delitto all’isola delle capre” dal dramma di Ugo Betti con musica di Marco Taralli in prima esecuzione assoluta, e infine la “Tosca” di Puccini. Quattro titoli per 12 repliche al pubblico, che vedono il “Pergolesi” impegnato in un grande sforzo produttivo insieme ad una rete di teatri nazionali ed europei.

Ad inaugurare la stagione venerdì 21 ottobre ore 20.30 e domenica 23 ottobre ore 16, sarà il “Il trovatore”, uno dei capolavori verdiani, esempio di teatro costituito da personaggi consumati da forti passioni. Un melodramma dal fascino immediato, dai tratti semplici e caratteristici che conquistano il pubblico da più di un secolo e mezzo. Per questo nuovo allestimento, la regista Deda Colonna tinge la vicenda dei colori della notte. “È l’ultima notte del Medio Evo – spiega nelle sue note di regia - e rappresenta il buio delle superstizioni, l’oscurità in cui si bruciano le streghe, dove l’amore è espresso come diritto di possesso e la menzogna è sconfitta quando ormai è troppo tardi. L’ambiente di ispirazione quattrocentesca proposto per questa regia è il contesto di questa laboriosa e dolorosa, tutta romantica ricerca della verità, intesa come armonizzazione degli opposti. Personaggio centrale della vicenda è Leonora, vittima della notte del cuore, dominata dal conflitto tra l’amore barbaro ed appassionato del Conte ed il sentimento immaturo e deludente di Manrico. Nel finale dell’opera, la verità rivelata da Azucena celebra l’alba in cui la luce della verità inaugura il riscatto dell’uomo dalla notte dell’ignoranza e della menzogna”.

INFORMAZIONI
Biglietteria Teatro G.B. Pergolesi: Piazza della Repubblica, 9 – 60035 Jesi (AN) – tel. +39 0731 206888
e-mail biglietteria@fpsjesi.com – www.fondazionepergolesispontini.com

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Jesi.
Per Whatsapp aggiungere il numero 376.0319490 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivere_jesi o cliccare su t.me/viverejesi. Per tutte le notizie cercare il canale @viverejesi2 o cliccare su t.me/viverejesi2.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2022 alle 12:08 sul giornale del 19 ottobre 2022 - 66 letture

In questo articolo si parla di teatro, jesi, fondazione pergolesi spontini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dwIF





logoEV
logoEV
qrcode