contatori statistiche

Energia, De Poli: "Chiediamo al Governo aiuti per lo sport. 100 dipendenti a rischio tra Jesi, Osimo e Moie"

Antonio De Poli 1' di lettura 24/10/2022 - "Non dobbiamo e non possiamo dimenticare lo sport.

Condivido perfettamente l'analisi del neo ministro dello Sport Andrea Abodi che, in occasione del suo giuramento, ha fatto riferimento, ad esempio, alla necessità di aiutare le società sportive e dilettantistiche, realtà che rappresentano un valore aggiunto nei territori. L'esplosione dei costi, trainata dal caro-energia, sta impattando negativamente, inoltre, su piscine, palestre e impianti sportivi nelle città. Servono aiuti e risorse economiche".

Lo afferma il senatore Antonio De Poli, capogruppo di Civici d'Italia-Noi Moderati in Senato. "Basti pensare a quanto è accaduto a Jesi, dove la piscina comunale è costretta a pagare bollette di luce e gas che coprono oltre il 50% dei costi. Con questi numeri, le strutture - ma il ragionamento è analogo per gli altri impianti sportivi - sono costrette o a ridurre le attività o addirittura alla chiusura. Qualsiasi decisione avrebbe un impatto pesante sull'occupazione: a rischio 100 dipendenti solo nelle tre strutture di Jesi Osimo e Moie.

La pandemia energetica richiede ora un intervento più deciso da parte dello Stato. Lo sport, analogamente a quanto accade per gli altri comparti produttivi, è un fattore di crescita e di ricchezza perché 'crea' benessere, uno stile di vita sano e, dunque, va incentivato e tutelato".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-10-2022 alle 17:57 sul giornale del 25 ottobre 2022 - 220 letture

In questo articolo si parla di attualità, udc, pesaro, comunicato stampa, antonio de poli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dx40





logoEV
logoEV
qrcode