contatori statistiche

Idris Ackamoor & The Pyramids festeggiano il 50esimo anniversario in città

2' di lettura 15/11/2022 - Il sassofonista Idris Ackamoor in tour insieme ai suoi The Pyramids per festeggiare mezzo secolo di musica in equilibrio tra Jazz, Afro-Beat e psichedelia, farà tappa allo Spazio Comune Autogestito TNT di Jesi.

Questa la formazione che si esibirà domenica 20 novembre allo Spazio Comune Autogestito TNT di Jesi in Via Gallodoro 68ter:

IDRIS ACKAMOOR – tenor/alto sax, vocals, keytar, percussions

MARGAUX SIMMONS - flute, vocals

SANDY POINDEXTER – acoustic & electric violin, vocals

BOBBY COBB – guitar, vocals

RICCARDO DI VINCI – bass

GIOELE PAGLIACCIA - drums

LORENZO GASPERONI - percussions

Attivo dagli inizi degli anni '70 Idris Ackamoor è un pilastro della scena afro-beat, jazz e psych californiana, alla guida dell'ensamble The Pyramids, che sin dagli inizi svolse intensi tour in Stati Uniti, Europa ma soprattutto in Africa, dove si arrichì di nuovi musicisti e nuovi strumenti. Dopo il primo scioglimento avvenuto nel 1977 la band è stata riformata numerose volte dal leader Idris Ackamoor fino all’ultima reincarnazione in cui sono presenti molti dei componenti originali. Nel 2020 è uscito il terzo capitolo della trilogia afro-spirituale di Ackamoor and The Pyramids, un disco che arriva dritto al cuore, muove le coordinate verso ambiti introspettivi pur non rinunciando del tutto a tematiche più propriamente politiche. Dal suo ritorno sulle scene nel 2016 con We Be All Africans (seguito da An Angel Fell nel 2018) Bruce Baker, alias Idris Ackamoor, ha sviluppato una sua estetica sicuramente in linea con le ultime tendenze black, tra groove, improvvisazioni modali, fascinazioni afro, correnti funk ed echi del faraone Sanders, nonché dei Coltrane (John e Alice), senza dimenticare le incursioni spaziali di Sun Ra. In questo caso, però, il giovane allievo di Cecil Taylor (è stato, agli inizi degli anni Settanta, nel Cecil Taylor Black Music Ensemble) ci mette parecchio del suo grazie a un collettivo coeso, ricco di performer eccellenti e brillanti, valga per tutti l’affascinante violino elettrico di Sandra Poindexter che colora di originalità tutto l’album. Inoltre, per l’occasione, ritrova al suo fianco la flautista e compositrice Dr. Margaux Simmons, fondatrice, insieme ad Ackamoor e a Kimathi Asante, dei primi Pyramids, quelli degli anni Settanta che giravano tra Africa, Europa e Stati Uniti.

LINKS https://idrisackamoor.bandcamp.com/album/shaman

https://www.facebook.com/IdrisAckamoorAndThePyramids/








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-11-2022 alle 09:45 sul giornale del 16 novembre 2022 - 138 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, tnt, spazio comune, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dCH2





logoEV
logoEV
qrcode