contatori statistiche

A 100 anni dalla nascita, l'Istituto Gramsci celebra Pier Paolo Pasolini

2' di lettura 16/11/2022 - Al centenario dalla nascita, una serie di iniziative vuole celebrare Pier Paolo Pasolini. A curare gli eventi previsti per venerdì 17 e sabato 18 novembre, l'Istituto Gramsci e la Sezione Jesi Vallesina in collaborazione con il Liceo L. Da Vinci, il Liceo Classico V.Emanuele II, l' l.I.S. Cuppari Salvati, l'I.T.I.S. Marconi, l'I.I.S. Galilei ed il Liceo Artistico E.Mannucci.

"L'iniziativa vuole mettere in luce una personalità eclettica e molto controversa come quella di Pasolini" spiega Silvana Amati, presidente dell'Istituto Gramsci Marche, delineando il programma che avrà inizio giovedì 17 novembre, con la proiezione preso il teatro Il Piccolo del film “Mamma Roma”. "Abbiamo scelto questo film per raccontare il Pasolini regista degli inizi ma che rappresenta benissimo anche certa cultura e una certa società" aggiunge. Per accedere alla proiezione gratuita è richiesta la prenotazione al numero 370 3686850.

Prevista per il giorno successivo, venerdì 18 novembre alle 16.30, l'inaugurazione della mostra "Cuore cosciente - Pier Paolo Pasolini raccontato nel Fumetto", allestita presso i locali di Corso Matteotti 48. La mostra, curata da Stefano Piccoli dell'Associazione ARF!Festival ed esposta a Palazzo Merulana a Roma dal 26 agosto al 2 ottobre, propone la ristampa di più di 80 opere delle migliori firme del fumetto italiano. Le tavole sono prese da quattro Graphici Novel: Pasolini di Davide Toffolo, Pasolini 1964 di Giuseppe Palumbo, Diario segreto di Pasolini di Elettra Stamboulis e Gianluca Costantini e il delitto Pasolini di Gianluca Maconi. Insieme alle tavole, saranno esposte anche di 10 foto omaggio a Pasolini del fotografo Mario Dondero, concesse da Ivano Quintavalle.

La mostra è interessante perché utilizza il fumetto, - commenta Giancarlo Bassotti allestitore della mostra - ovvero un linguaggio molto vicino ai ragazzi che funge da veicolo per avvicinarli alla cultura”. Al suo interno anche gli occhiali di Pasolini e le due tavole realizzate dai ragazzi del Liceo artistico. Si terrà anche una staffetta di lettura curata dagli studenti delle scuole superiori mentre alcuni di loro saranno impegnati in qualità di Ciceroni.

Dopo l'inaugurazione, le iniziative si sposteranno a Palazzo dei Convegni dove, alle 17.30 Massimo Raffaeli presenterà "Le belle bandiere, Dialoghi 1960/1965", che raccoglie versi, lettere, interventi e dibattiti tra Pasolini e giovani comunisti nella prima metà degli anni Sessanta.

La mostra resterà aperta tutti i giorni dalle 17.00 alle 20.00 fino al 4 dicembre. Gode del contributo del Ministero della Cultura e del sostegno di Coop Alleanza 3.0.

Le visite per le scuole saranno effettuate al mattino con prenotazione al numero 348 9135397.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Jesi.
Per Whatsapp aggiungere il numero 376.0319490 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivere_jesi o cliccare su t.me/viverejesi. Per tutte le notizie cercare il canale @viverejesi2 o cliccare su t.me/viverejesi2.





Questo è un articolo pubblicato il 16-11-2022 alle 17:17 sul giornale del 17 novembre 2022 - 286 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, Giorgia Clementi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dC65





logoEV
logoEV
qrcode