contatori statistiche

Castelbellino: sabato 19 novembre l'inaugurazione del Centro Culturale Polivalente

3' di lettura 17/11/2022 - Karl Kraus, un noto giornalista, scrittore e aforista austriaco diceva “Quando il sole della cultura è basso, i nani hanno l’aspetto di giganti”.

Un centro culturale in più ci fa, quindi, essere più grandi, perché i centri culturali sono innanzitutto un avamposto contro la disgregazione sociale, spazi dove la cultura è vicina alle persone e dove si ricompongono i legami di vicinato e di comunità. A Castelbellino non poteva mancare un luogo così importante, e dopo non pochi anni dall’inizio dei lavori il Centro Culturale Polivalente di Stazione diventa finalmente una realtà. Sarà inaugurato sabato prossimo 19 novembre dal Sindaco Andrea Cesaroni, alla presenza dell’Assessora alla cultura Veronica Sassaroli, il parroco Don Maurizio Fileni e uno dei più noti filosofi dei nostri tempi, il Prof. Silvano Tagliagambe, insignito del titolo di grande ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Il centro, che rappresenta l’ultimo tassello di un polo socioculturale multidisciplinare che vede affiancati la scuola dell’infanzia “Arcobaleno”, il nido “Tingolo” il palasport “Martarelli” e altre strutture sportive all’aperto, è composto da due specifiche aree: La sala denominata Margherita Hack, in omaggio all’illustre astrofisica italiana cittadina onoraria di Castelbellino, e gli “Spazi sociali”, ossia un luogo di incontro aperto a tutte/i dove, attraverso la collaborazione tra Comune, il gestore e l’utenza, possibile svolgere attività di vario tipo, di impegno sociale, culturale e anche di divertimento, in modo da favorire concrete occasioni di incontro e socializzazione. Lo scopo è quello di promuovere criteri di fruizione intergenerazionale degli spazi e delle attività, anche al fine di innescare processi di maggior inclusione sociale.

Gli “Spazi sociali” comprendono una “sala giovani” di 42 mq di superficie e un bar di 76 mq. La “sala Margherita Hack” è concepita per ospitare una molteplicità di funzioni al servizio della comunità locale e intercomunale. La struttura, che per dimensioni e capacità di posti costituisce un «unicum» nel panorama della media Vallesina, è destinata a diventare un polo di aggregazione per la comunità ospitando attività di intrattenimento collettivo di vario tipo come manifestazioni, concerti, spettacoli teatrali, convegni, conferenze, mostre, proiezioni e spazi espositivi. Il suo allestimento viene quindi rimodulato a seconda della tipologia di iniziativa prevista per rispondere alle esigenze della programmazione multidisciplinare. La sala ha una capienza variabile da un minimo di 220 posti fino a 380 posti, secondo il tipo di allestimento voluto.

Il programma dell’inaugurazione prevede alle ore 10:30 del mattino lo spettacolo di Burattini “Papero Alfredo”, scritto e diretto da Simone Guerro e Daria Paoletta e prodotto dell’Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata. Lo spettacolo è riservato agli alunni della scuola primaria “Aldo Moro” di Castelbellino Stazione. Alle ore 16:30 inizierà la cerimonia di inaugurazione a cui seguiranno i saluti istituzionali da parte delle autorità presenti e la presentazione della struttura da parte dei progettisti e dei tecnici comunali. Alle ore 18:00 seguirà la conferenza: “Margherita Hack, gli infiniti Mondi e il Metaverso”, nonché la presentazione del libro “Metaverso e gemelli digitali” a cura del Prof. Emerito Silvano Tagliagambe, con il coordinamento della Prof.ssa Laura Cavasassi.

Alle ore 19:30 è previsto un Buffet a cui seguirà un concerto Jazz del gruppo “Opus1 Big Band Jazz”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2022 alle 15:42 sul giornale del 18 novembre 2022 - 232 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di castelbellino, castelbellino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dDi1





logoEV
logoEV
qrcode