contatori statistiche

Maiolati Spontini: compleanno della biblioteca La Fornace, eventi con nomi di richiamo, tutti ad ingresso gratuito

biblioteca la fornace di Moie 4' di lettura 25/11/2022 - Eventi con nomi di richiamo, tutti ad ingresso gratuito, spettacoli, musica, letture e divertimento. È il modo in cui la biblioteca La Fornace festeggerà il suo 15esimo compleanno, insieme con la comunità di Maiolati Spontini e dell’intera Vallesina, di cui è diventata ormai da tempo un punto di riferimento dal punto di vista culturale, sociale e aggregativo.

Tre giorni, da venerdì 2 a domenica 4 dicembre, tutti da vivere nei locali del centro culturale “eFFeMMe23” di Moie. Ci saranno Piero Massimo Macchini, l’artista che indaga i vizi e le virtù della “marchigianità”, che presenterà il suo ultimo libro dal titolo “Manifesto radical Grezzo”, e si viaggerà fra musica ed emozioni con Roberto Livi, lo scrittore candidato al Premio Strega 2022, insieme a Davide Morresi. Tanti appuntamenti, con il finale ormai classico della torta per tutti, finalizzati a condividere momenti di socialità e di confronto.

Venerdì alle ore 18 si inizierà in modo originale, con un flash mob: un libro in regalo per tutti in cambio di un abbraccio alla biblioteca. Alla Sala Joyce Lussu verranno distribuiti dei libri in omaggio. Si chiederà al pubblico di alzarli al cielo tutti insieme e abbracciare virtualmente la biblioteca ringraziandola per i 15 anni di attività. Alle ore 18,30 si parlerà di “Un anno di BookBox”, con la presentazione del libro “La scatola n.2” di Sonia Mazzoni. Un romanzo che parla di amore, volontariato e disabilità, frutto di un anno di lavoro nel progetto bookbox: scatole di libri in regalo nelle sale d’attesa. Il progetto è diventato realtà con uno staff di venti persone e trentacinque scatole da preparare ogni mese. Tra i volontari anche una scrittrice, la Mazzoni appunto, che, ispirata dall’esperienza, ne ha parlato in un libro.

Alle ore 21, grande attesa per l’evento con Macchini, che presenterà il suo “Manifesto radical Grezzo”. Sarà uno spettacolo tutto da ridere. Il libro che presenterà a Moie è quello della maturità, che contiene un’approfondita indagine della società a cui lo scrittore concede soluzioni bizzarre e stravaganti. Con il pretesto dei 100 anni di un Manifesto che ha inciso nella storia dell’umanità e riprendendo l’iconografia del celebre predecessore, Piero Massimo Macchini si cimenta nella nobile arte della politica, che avrà come naturale sbocco quello della partecipazione alle elezioni, fine ultimo del Manifesto. Dopo aver coinvolto nei precedenti progetti letterari autorevoli esponenti del mondo culturale, quali il filosofo Cesare Catà, il poeta Giò Evan e il conduttore Max Giusti, questa volta è l’affermato scrittore Angelo Ferracuti a concedere una postfazione al libro. Continua inoltre, dopo il successo di La gente mormorano, il sodalizio culturale con Matteo Berdini, autore televisivo, che per il Manifesto Radical Grezzo ha tentato di trascrivere in un italiano corretto i pensieri dell’autore. Piero Massimo Macchini si descrive modestamente come un talento naturale, un attore multitasking, un fenomeno senza eguali. Spazia con disinvoltura dal teatro di strada al cinema, passando per il teatro comico alla tv e dal web alla radio. Propone una media annua di 200 live e più di 150 video nei suoi canali social. Nel corso della sua carriera si è esibito in tutti i 5 continenti portando i suoi di Visual Comedy. Fonda Lagrù, una associazione culturale fucina di artisti e fonda il progetto web, live e tv, Marche Tube. È anche formatore e personal coach per enti statali e privati, firma regie per il teatro e non solo. Una delle sue follie è il Marche Comedy Record, un progetto a sfondo sociale dove ha sostenuto uno show di 12 ore consecutive, ovvero parte di tutto il suo repertorio. Parla di lui dicendo: “Non sono diventato comico, ma scemo ci sono nato e non sarei mai riuscito a fare niente di tutto ciò se non ci fosse stata la pensione di mamma”. Professa e crede nel Radical Grezzo.

Il venerdì in biblioteca inizia, in realtà, alle 15.30, con le lezioni dell’Università degli Adulti gratuite e aperte a tutti. La prima si intitola “Dai lini egizi alla solennità della toga romana”, con Giulia Maiolini e si prosegue alle 16.45 con “L’educazione finanziaria può aiutarci a stare meglio” con Virginia Reni.

Gli eventi del compleanno della biblioteca proseguiranno fino a domenica con letture per bambini, “Disco Party anni 80/90” e l’altro evento atteso, ossia l’incontro di domenica con Roberto Livi, candidato Premio Strega 2022.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-11-2022 alle 12:45 sul giornale del 26 novembre 2022 - 170 letture

In questo articolo si parla di attualità, moie, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini, biblioteca la fornace, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dEXu





logoEV
logoEV
qrcode