x

SEI IN > VIVERE JESI > SPORT
articolo

Calcio: Jesina, dove non arriva con la tecnica, vince con il cuore

3' di lettura
1030

di Giancarlo Esposto


Lo avevamo già scritto: guai pensare che in questo campionato esistono squadre deboli, contro le quali è facile vincere. Lo ha dimostrato e confermato il P.S.Elpidio, salito al Carotti con un ex di rilievo, il GM Sandro Cossu.

Lo aveva dimostrato, qualche settimana fa anche il Castelfidardo, reduce da diverse sconfitte, uscito dal Carotti senza punti, ma con la consapevolezza di poter risalire la china.

Lo stesso potremmo dire dell’odierna avversaria, il Porto Sant’Elpidio, salito a Jesi con una classifica modesta nei numeri, che ha però dimostrato di valere più dei due soli punti della classifica attuale. Con l’apertura della finestra di mercato, potrà solo migliorare.

La Jesina, ancora alle prese con i noti problemi di infortuni – ultimo della serie Martedì – con Borgese ancora forzatamente relegato in panchina per gli stessi motivi, non ha certo giocato la sua migliore partita, tutt’altro, ma ha avuto il merito di non arrendersi fino al triplice fischio.

Insomma, dove non è riuscita a imporre la tecnica ci ha messo il cuore. Si è trattato di una partita strana, brutta per almeno 70’ per demeriti equamente divisi tra le due contendenti, poi nell’ultimo quarto d’ora, inaspettatamente, il match è decollato.

Prima di allora il Porto Sant’Elpidio aveva avuto comunque il merito di giocare a viso aperto senza alzare la minima barricata, facendosi anzi pericoloso al 13’, quando Bruni, lanciato in profondità da Frinconi, si allungava incredibilmente la palla, permettendo a Minerva di anticiparlo in uscita.

Al 28’ primo tentativo della Jesina, ma la conclusione troppo centrale di Giovannini, veniva bloccata da Schirripa.

Nella ripresa, pur con le stesse difficolta nell’imporre il proprio gioco, la Jesina appariva più determinata, con la squadra ospite che comunque era brava a non farsi schiacciare nella propria metà campo.

Al 12’ staffilata di Jachetta, su un calcio di punizione battuta da posizione difficile, la palla attraversava pericolosamente l’area ospite.

Poi al 22’ l’area di rigore si apriva nuovamente davanti al rapidissimo attaccante ospite Bruni, che però scagliava la conclusione addosso a Minerva in uscita. Un minuto dopo la risposta della squadra di casa, ma il diagonale di Cameruccio era troppo debole per impensierire Schirripa.

Il vantaggio della Jesina arrivava al 30’, quando il calcio di punizione battuto da Campana finiva sul braccio di Ferranti, tanto da indurre il direttore di gara a fischiare il penalty. Dal dischetto, Iori non lasciava scampo al portiere: 1-0.

Dopo appena 4’ arrivava il pareggio del P.S.Elpidio, anche in questa occasione dal dischetto del rigore. L’azione non è molto chiara, ma quando Grillo entra a contatto con un difensore, strattonandolo, l’arbitro è abbastanza vicino per giudicare l’irregolarità. Stavolta Bruni è preciso e degli undici metri impatta. 1-1.

Più che con la forza della disperazione che con il bel gioco, la Jesina trova nuovamente il vantaggio, ma poco conta. Corre il 40’: l’azione è del tutto simile a quella del primo vantaggio. Uguale la posizione, stesso l’esecutore, Campana, stavolta la difesa è più attenta e non commette irregolarità, ma la ribattuta corta lascia a Cameruccio il tempo di preparare e scagliare un tiro, che diventa imprendibile per Schirripa. 2-1.

Nessuna emozione da quel momento alla fine, se si eccettua l'intervento dei sanitari in curva per soccorrere un tifoso che si è infortunato nel festeggiare il gol e l'espulsione del tecnico ospite Palladini, per proteste.

JESINA-P.S.ELPIDIO 2-1

Jesina: Minerva, Grillo, Cameruccio, Garofoli, Campana, Orlietti, Giovannini, Dolmetta (10’ st Ciavarella), Iori, Jachetta (45’ st Capomaggio), Trudo. All: Strappini

P.S.Elpidio: Schirripa, Magliulo, Landolfo (45’ st Khouzima), Fuglini, Tondini, D’Amicis, Bordi, Amici, Ferranti, Bruni, Frinconi. All: Palladini.

Arbitro: Ercoli di Fermo

Reti: 32’ st Iori (rig), 34’ st Bruni (rig), 41’ st Cameruccio

Note: espulso Palladini al 42’ st; ammoniti 20’ pt Frinconi, 30’ st Ferranti, 34’ st Grillo; angoli 4-3; recuperi 40”+6’; spettatori 500 circa.

Nel video il commento di Strappini per Vivere Jesi.

https://www.youtube.com/shorts/IcM8nR2yBdQ

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp, Telegram, Viber e Signal di Vivere Jesi.
Per Whatsapp iscriviti al nostro canale oppure aggiungi il numero 376.0319490 alla rubrica ed invia allo stesso numero un messaggio con scritto "notizie on".
Per Telegram cerca il canale @vivereJesi o clicca su t.me/viverejesi. Per Viber clicca qui. Per Signal clicca qui.


https://www.youtube.com/shorts/IcM8nR2yBdQ


Questo è un articolo pubblicato il 27-11-2022 alle 23:48 sul giornale del 28 novembre 2022 - 1030 letture






qrcode