x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Al Federico II, il X congresso CGIL Ancona. Il segretario uscente Bastianelli: " fase economica preoccupante. È tempo di rimboccarsi le maniche"

3' di lettura
168

da Cgil Ancona


X congresso CGIL

Si celebra oggi il X Congresso della Cgil di Ancona in una fase molto delicata per l’economia del territorio.

Aprendo i lavori, il segretario uscente Marco Bastianelli, ha fatto il punto: “I segnali di rallentamento ci sono tutti. E’ tempo di rimboccarsi le maniche: nella provincia, a fronte del traino di aree importanti come il porto, ampie zone, come il Fabrianese, arrancano. Il manifatturiero è in difficoltà e, se pure l’export 2022 è cresciuto, il numero delle imprese attive resta calante”.

La Camera del Lavoro di Ancona giunge all’assise dopo aver tenuto 446 assemblee di base coinvolgendo circa 8500 iscritti.

I DATI – Dalla popolazione alle imprese, il segno meno è costante. Dal punto di vista demografico, secondo i dati Istat elaborati dall’Ires Cgil, dal 2012 al 2022, la provincia ha perso ben 15. 216 residenti, pari a -3,2%; il calo ha interessato l’85% dei comuni. Le stime Istat rilevano per il 2031 un ulteriore calo di 14.217 individui, pari al – 3,1%, di cui 10.094 di età compresa tra 0 e 14 anni (-18%). Il calo riguarda anche le imprese attive: dal 2011 al 2021 sono diminuite dell’8,6% ovvero – 3.641. In questo contesto, si inseriscono i numeri del mercato del lavoro sempre più precario: nel 2021, il tasso di inattività nella provincia è del 29%, la disoccupazione giovanile si piazza al 23,5% e tra uomini e donne il tasso di occupazione registra una differenza di 11,9 punti percentuale a discapito delle donne. Il part-time incide per il 32,7% dei dipendenti privati; di questi, dal 2011 al 2021, quelli con contratto a tempo pieno e indeterminato sono diminuiti di 10mila unità. In dieci anni, la manifattura ha perso il 9,7% della forza lavoro mentre il terziario, dove si accentra la precarietà, aumenta del 12,9%. A questo si aggiunge una retribuzione media lorda annua di 20.853 euro con le donne che percepiscono in media 8mila euro lordi in meno rispetto agli uomini. Ultimo tassello, le pensioni: 114mila prestazioni sono inferiori a 750 euro mensili e cioè sotto la soglia della povertà.

LA CGIL - L’analisi di Bastianelli viaggia veloce: “Nella provincia, due crisi industriali hanno segnato questo fase: la vicenda Elica e la Caterpillar di Jesi. In entrambi i casi, una gestione intelligente ha permesso al sindacato importanti risultati sul fronte dell’occupazione”.

E ora si guarda ad Amazon: “Il prossimo arrivo a Jesi di Amazon – sottolinea il segretario uscente – va letto come punto di ripartenza importante per il territorio e come una grande occasione di lavoro, che va dunque gestita con lungimiranza dalla Cgil”. E ancora: “In questo momento, la provincia, quella più interessata a nodi strategici come porto, interporto, aeroporto, ferrovia, potrebbe essere quella che rischia di più, potremo giocarci passaggi essenziali. Un rischio che c’è e che si potrebbe anche intravvedere come prossimo effetto dell’aziendalizzazione su scale provinciale della sanità. Molto del possibile è nella capacità e lungimiranza del governo regionale che invece si caratterizza per scarso confronto, miopia strategica e prevalenza di interessi localistici e di parte”.

La Cgil di Ancona, in questi anni difficili, ha puntato sulla contrattazione possibile, aziendale e territoriale. Sono stati raggiunti importanti risultati negli appalti con la firma di protocolli in molti Comuni e all’Università mentre il prossimo avvio dell’azienda unica provinciale per i rifiuti è anche il risultato di otto anni di battaglie sindacali.

Conclude il segretario uscente: “La Cgil di Ancona guarda al futuro, forte di 48mila iscritti, della leadership diffusa nelle Rsu (rappresentanze sindacali unitarie) e di un quadro dirigente rinnovato, ringiovanito e ad alto tasso di presenza femminile”.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp, Telegram, Viber e Signal di Vivere Jesi.
Per Whatsapp iscriviti al nostro canale oppure aggiungi il numero 376.0319490 alla rubrica ed invia allo stesso numero un messaggio con scritto "notizie on".
Per Telegram cerca il canale @vivereJesi o clicca su t.me/viverejesi. Per Viber clicca qui. Per Signal clicca qui.




X congresso CGIL

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-01-2023 alle 18:09 sul giornale del 11 gennaio 2023 - 168 letture






qrcode