x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Moie, alla biblioteca La Fornace presentazione del libro “So-stare nel tempo. Pedagogia del quotidiano” e incontro con la giornalista ucraina Bezruchenko

3' di lettura
120
dal Comune di Maiolati Spontini
www.comune.maiolatispontini.an.it

Biblioteca La Fornace di Moie

La biblioteca La Fornace di Moie ospiterà, venerdì 20 gennaio, alle ore 21, la presentazione del libro dal titolo “So-stare nel tempo. Pedagogia del quotidiano”.

L’autore Eugenio Lampacrescia, formatore, pedagogista, logopedista e, fra gli altri titoli, docente di pedagogia generale all’Università Politecnica delle Marche, dialogherà con il giornalista Diego Mecenero sul tema del libro, ossia il concetto di educare come “un accompagnare la crescita prendendosi cura, fino ad agevolare via via la costruzione di un progetto di vita che rispetti quello che ognuno è e può realisticamente diventare”.

Nel libro So-stare nel tempo. Pedagogia del quotidiano” Lampacrescia porta sé stesso come professionista e persona ricca di idee, esperienze, ricordi e sentimenti. Proprio l’autenticità è la caratteristica principale di questo diario che racconta un tempo difficile per tutti, da cui si possono trarre anche risorse e speranze attraverso una pedagogia della resilienza che si sperimenta nel quotidiano. L’autore è anche amministratore delegato e direttore scientifico del “Filo di Arianna”, una realtà che opera nell’ambito della logopedia, della psicologia, della pedagogia, del counseling e della formazione.

Sempre venerdì 20 gennaio alla biblioteca La Fornace, ma alle ore 17,45, si terrà il primo appuntamento di un ciclo di incontri sul tema “Diritti umani, uno sguardo sul mondo. Testimonianze di giornalisti che raccontano un’umanità da scoprire”, a cura della giornalista italo-siriana, collaboratrice permanente dell’Università per la pace, Asmae Dachan. L’evento, promosso da Regione Marche – Consiglio regionale, Università per la pace, biblioteca La Fornace, Anpi Marche e Gruppo solidarietà, si aprirà con l’incontro pubblico di venerdì, dal titolo “La guerra all’Ucraina: una nuova ferita nel cuore dell’Europa”. Porteranno i saluti Mario Busti, presidente dell’Università per la pace, e Nicia Pagani, coordinatrice dell’Anpi Marche. Ad introdurre la rassegna sarà Dachan, che presenterà l’ospite Tetyana Bezruchenko, attivista ucraina per la difesa dei diritti umani. Nata a Mariupol, è impegnata da sempre nello sviluppo delle relazioni italo-ucraine. Ha scritto un libro sulla storia dell’Ucraina e ha fondato un sito che racconta il suo Paese agli italiani. Collabora con diverse testate giornalistiche, da La Repubblica a La Stampa, e partecipa a trasmissioni televisive e radiofoniche nazionali. L’evento si potrà seguire anche in diretta streaming sulla pagina Facebook dell’Università per la pace (www.facebook.com/UnivPace/).

Intanto c’è tempo fino al 28 febbraio per aderire all’iniziativa “Quanto ti piace la biblioteca La Fornace?”: un questionario attraverso cui si intende stabilire un confronto con gli utenti per poterne comprendere al meglio le necessità, le preferenze e il grado di soddisfazione. Scade invece il 10 febbraio il bando per poter prestare il servizio civile universale alla biblioteca La Fornace. La selezione è per un giovane o una giovane dai 18 ai 28 anni. L’avvio del progetto è previsto fra maggio e giugno.



Biblioteca La Fornace di Moie

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-01-2023 alle 17:22 sul giornale del 18 gennaio 2023 - 120 letture






qrcode