x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
articolo

Una lettera inedita indirizzata all'eroe partigiano Cappannini è stata donata alla città

1' di lettura
208

di Michele Paoletti
redazione@viverejesi.it


Quella dell'eroe della resistenza Eraclio Cappannini è una delle figure di spicco di Jesi. Trucidato ad Arcevia a soli vent'anni dalle SS naziste, forse a causa di una spiata di matrice fascista, è stato insignito Medaglia d’Argento al Valor Militare alla memoria.

Da oggi una cartolina/telegramma inviatagli nell'agosto del 1943 da don Ezio Balestra entra a far parte del patrimonio cittadino grazie al signor Vittorio Graziosi, che ne era in possesso e che l'ha donata al comune di Jesi. Già lo scorso 16 marzo, la Giunta aveva deliberato di accettare la donazione e stamattina, come riportato dal sindaco Lorenzo Fiordelmondo sui propri canali social, la lettera è stata consegnata nelle mani dell'assessore alla cultura e memoria storica Luca Brecciaroli. La cartolina era stata ritrovata tra i libri di scuola del partigiano jesino, dopo il suo assassinio.

"Un ulteriore ricordo della importante figura del partigiano jesino Eraclio Cappannini - ha sottolineato il primo cittadino di Jesi - si aggiunge agli altri cimeli a lui appartenuti e donati dai suoi familiari alla nostra città. L'Amministrazione comunale ringrazia e assicura la massima cura e attenzione verso la memoria di un concittadino così importante il quale, in punto di morte, scrisse 'Siate forti come lo sono stato io'".

Tutti i cimeli dell'eroe partigiano Cappannini sono custoditi alla biblioteca Salara di palazzo della Signoria.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp, Telegram, Viber e Signal di Vivere Jesi.
Per Whatsapp iscriviti al nostro canale oppure aggiungi il numero 376.0319490 alla rubrica ed invia allo stesso numero un messaggio con scritto "notizie on".
Per Telegram cerca il canale @vivereJesi o clicca su t.me/viverejesi. Per Viber clicca qui. Per Signal clicca qui.


Questo è un articolo pubblicato il 24-03-2023 alle 16:08 sul giornale del 25 marzo 2023 - 208 letture






qrcode