x

SEI IN > VIVERE JESI > CRONACA
articolo

Castelplanio: morte Maddalena Urbani, ridotta la pena al pusher che torna libero

1' di lettura
308

di Redazione


Maddalena Urbani

E' stata ridotta a 4 anni e mezzo la pena per Abdulaiz Rajab, il pusher di origini siriana condannato per la morte di Maddalena Urbani, secondo quanto stabilito dai giudici della Corte d’Assise d’Appello di Roma.

La sentenza di primo è stata ribaltata, era stato infatti condannato a 14 anni di carcere.

La condanna è scesa perchè è stata riqualificata, l’accusa da omicidio volontario con dolo eventuale in colposo ed è stata disposizione della revoca della custodia cautelare, per cui l’uomo è ritornato in libertà dopo due anni ai domiciliari. Disposta anche una provvisionale di 130mila euro per la famiglia.

L'altra imputata, Kaoula El Haouzi, amica della vittima, è stata condannata a 3 anni, dopo i 2 anni per omissione di soccorso inflitti in primo grado.

Maddalena Urbani, 21 anni, figlia di Carlo, il medico che per primo isolò il virus della Sars, era morta a Roma il 27 marzo del 2021 per una overdose, mentre si trovava in casa del pusher 69enne insieme all’amica.

La ragazza accuso un malore, ma secondo i consulenti della Procura di Roma, poteva essere salvata. A provocarne la morte l'allarme lanciato in ritardo di almeno 12 ore.



Maddalena Urbani

Questo è un articolo pubblicato il 12-07-2023 alle 10:24 sul giornale del 13 luglio 2023 - 308 letture






qrcode