x

SEI IN > VIVERE JESI > CRONACA
articolo

Resti umani trovati a Roma, non sono di Andreea Rabciuc

1' di lettura
266

di Sara Santini
redazione@viveremarche.it


Si attende l'esito degli esami del Dna per ulteriore conferma, ma i resti umani trovati a Roma non sarebbero di Andreea Rabciuc, la 27enne, scomparsa dalle campagne attorno alla Montecarottese il 12 marzo 2022.

Al ritrovamento dello scheletro a Roma, all’interno di un canale di scolo in un parco del Pigneto, si era subito pensato alla giovane jesina anche perchè i primi avvistamenti erano giunti dalla capitale.

Gli oggetti ritrovati vicino al cadavere avevano però allontanato questa ipotesi, come comunicato anche dalla mamma della giovane Georgeta Cruceanu, che non riconosceva lo zaino come quello appartenente a sua figlia.

Una ulteriore conferma è quella che emerge dalle analisi delle ossa del bacino da cui emerge che lo scheletro appartenga a una donna ultra trentenne con figli: non si tratterebbe dunque di Andreea. Per l’identificazione bisogna ora attendere l’esito del Dna.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp, Telegram, Viber e Signal di Vivere Jesi.
Per Whatsapp iscriviti al nostro canale oppure aggiungi il numero 376.0319490 alla rubrica ed invia allo stesso numero un messaggio con scritto "notizie on".
Per Telegram cerca il canale @vivereJesi o clicca su t.me/viverejesi. Per Viber clicca qui. Per Signal clicca qui.


Questo è un articolo pubblicato il 26-07-2023 alle 11:14 sul giornale del 27 luglio 2023 - 266 letture






qrcode