x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
articolo

Allevamento Fileni "Ripa Bianca": Comune e Soprintendenza concedono una variazione paesaggistica

1' di lettura
1036

di Michele Paoletti
redazione@viverejesi.it


Il Comune di Jesi, preso atto dell’avallo della Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio, ha concesso una autorizzazione paesaggistica per un intervento di “misure correttive presso l’allevamento di polli da ingrasso” di Ripa Bianca.

Si tratta del “posizionamento di barriere verdi fisse su tre file, ad una distanza di circa 16 metri dagli estrattori d’area posti in testa a ciascuno dei n. 7 capannoni” ma anche de “l’inserimento, sempre in testa a ciascun capannone, e in adiacenza a ciascun estrattore, di un tunnel smontabile e provvisorio costituito da struttura metallica modulare di derivazione serricola, coperto e chiuso lateralmente da telo in PVC semi trasparente od opaco, con funzione di allungamento della camera di emissione attualmente costituita dal solo box di espulsione degli estrattori, che contiene le barriere di nebulizzazione”. La richiesta era stata presentata in piazza Indipendenza dalla ditta con sede a Cingoli il 14 luglio scorso ed aveva ottenuto assenso dalla Sprintendenza per le province di Ancona e Pesaro-Urbino cinque giorni dopo.

L’allevamenti di Ripa Bianca era stato uno di quelli maggiormente oggetto di attenzione nel servizio-denuncia della trasmissione d’inchiesta “Report” di Rai3 del 9 gennaio scorso, ma anche delle denunce di mancati rilevamenti della qualità dell’aria da parte dei residenti della zona supportati dal “Comitato per la Vallesina”.

(nella foto di archivio l'allevamento Fileni della Gangalia)

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp, Telegram e Signal di Vivere Jesi.
Per Whatsapp iscriviti al nostro canale oppure aggiungi il numero 376.0319490 alla rubrica ed invia allo stesso numero un messaggio con scritto "notizie on".
Per Telegram cerca il canale @vivereJesi o clicca su t.me/viverejesi. Per Signal clicca qui.


Questo è un articolo pubblicato il 11-08-2023 alle 17:50 sul giornale del 12 agosto 2023 - 1036 letture






qrcode