x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Monte Roberto, il Comitato per la Vallesina sugli allevamenti Fileni: "La miopa dei sindaci"

3' di lettura
310

Da Comitato per la Vallesina


Comitato per la Vallesina
Non può essere sfuggita a molti la coincidenza dei tempi con sui si sono svolti i recenti fatti a Monte Roberto.

Il 4 Settembre la Giunta Comunale di Monte Roberto approva una delibera dal nome “Atto ricognitivo per l’adeguamento degli atti di competenza del Comune di Monte Roberto N. 4639/22 che ha annullato il provvedimento autorizzativo unico regionale n. 51 del 27-2-2020” con la quale, a seguito della variante che rimuoveva la fascia di continuità naturalistica dall’area dell’allevamento Fileni ed a seguito dell’acquisto di nuovi 4 ettari di terreno da parte della società Pone Pio, riteneva sanati i vizi della precedente autorizzazione e disponibile a dare il proprio consenso alla Conferenza dei Servizi.

Il 15 Settembre, con toni trionfalistici il Comune di Monte Roberto dichiarava l’aggiudicazione dell’appalto della nuova scuola e l’ottenimento del finanziamento di 2 milioni di Euro da parte della Regione. Il 28 Settembre viene convocata la Conferenza dei Servizi in Regione che approva la conclusione della procedura ex Art 21 decies della L. 241/90 che apre la strada (legalmente secondo la Regione Marche, ma secondo noi in modo illegale) alla emissione di un nuovo decreto autorizzativo della attività dell’allevamento di Monte Roberto. Forse è stata una casualità questa coincidenza di eventi, ma la successione così vicina di questi fatti fa quanto meno riflettere. Potrebbe sorgere il dubbio che il benessere e la salute dei cittadini non sia stato protetto e valutato adeguatamente come invece avrebbe dovuto accadere. Senza dubbio la miopia del Comune di Monte Roberto e l’accondiscendenza dei Comuni limitrofi si ritorcerà a breve contro gli stessi amministratori.

Proprio di questi giorni la notizia che nel Comune di Castelbellino il famigerato biodigestore di Pantiere abbia chiesto la autorizzazione per aumentare la propria capacità e utilizzare fino a 5 Tonnellate al giorno di pollina. In pratica potrebbe succedere che, invece di continuare nel progetto della costruzione della propria centrale biogas nel territorio di Monte Roberto , probabilmente la pollina che si pensa di produrre nell’allevamento di Monte Roberto verrà dirottata a Pantiere. I cittadini che vivono nei pressi del biodigestore di Pantiere già vengono da una estate terribile in cui la puzza, al pari di quella emanata dagli allevamenti, ha tormentato la loro vita. Ora, se il progetto di allargamento del biodigestore sarà approvato, li aspetta una esistenza rovinata per gli anni a venire.

Chissà se il Sindaco di Castelbellino farà qualcosa per i propri cittadini? E perché allora non si è mai opposto prima alla costruzione dell’allevamento di Monte Roberto quando aveva la possibilità di esprimere il proprio voto contrario? Perché forse la miopia dei Sindaci porta a considerare i problemi solamente quando arrivano sotto casa, quando l’acqua arriva alla bocca. Forse sarebbe stato meglio avere una visione più lungimirante del problema evitando di deturpare il territorio e di rendere la vita di una parte dei cittadini invivibile. Dei grandi occhiali per miopi potrebbero essere un buon regalo per i Sindaci di Monte Roberto e Castelbellino per le prossime elezioni!



Comitato per la Vallesina

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-10-2023 alle 10:52 sul giornale del 03 ottobre 2023 - 310 letture






qrcode