x

SEI IN > VIVERE JESI > CULTURA
articolo

"Apriti Museo", anche a Jesi domenica 8 i musei cittadini aprono le porte alle famiglie per il Famu 2023

2' di lettura
174

di Michele Paoletti
redazione@viverejesi.it


Anche a Jesi domenica 8 ottobre i musei cittadini apriranno le porte in occasione della Giornata FAMu 2023 “Apriti Museo”, che mira a livello nazionale a portare le famiglie al museo.

Lo scopo dei promotori, che da un decennio organizzano l'evento, è quello di dedicare una giornata in cui tutta la famiglia si ritrovi assieme al museo "per godere dell'arte di altri tempi, per scoprire il territorio in cui vive e le sue tradizioni, che lasci un segno indelebile nel cuore dei più piccoli e nei grandi il desiderio di ripetere ogni volta che sarà possibile quell'esperienza unica". A Jesi aderisce la Rete Urbana museale, rappresentata alla conferenza stampa di presentazione da Simona Cardinali e Romina Quarchioni, con tre luoghi su quattro aperti: Musei civici di Palalzzo Pianetti in via XV settembre, Museo delle Arti della Stampa in via Valle e museo Federico II Stupor Mundi nella piazza omonima vicino al Duomo. Nei primi due l’ingresso sarà libero, mentre al Federico II si dovrà pagare un corrispettivo per entrare. Testimonial a livello nazionale del Famu 2023 è il “Diario di una Schiappa”, che con i suoi protagonisti, a Jesi come in tutta Italia, poteranno i bambini dai 6 ai 12 anni a scoprire il patrimonio museale della città con una serie di laboratori didattici.

Ma ad aderire all’iniziativa di domenica 8 ci sarà anche il Museo Diocesano, che presto invece chiuderà i battenti per qualche settimana per eseguire l’abbattimento delle barriere architettoniche, grazie ai fondi del PNRR arrivati dopo aver vinto l’apposito bando. Giulia Giulianelli e Katia Buratti hanno esposto il progetto preparato per l’occasione denominato “Play, le porte di Jesi”, il quale consiste in una passeggiata con cuffie wireless intorno alla piazza dedicata allo Stupor Mundi per scoprirne i tesori nascosti ed “aprirne tutte le porte” in modo interattivo con una sorta di viaggio virtuale. Progetto che non sarà fine a se stesso ma rimarrà praticabile anche dopo grazie ad un QR Code che sarà esposto fuori dall’ingresso del Museo.

E’ consigliato prenotarsi per tutte le iniziative in calendario e le informazioni per farlo sono disponibili in un’apposita pagina aperta all’interno del sito internet istituzionale del Comune di Jesi.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp, Telegram, Viber e Signal di Vivere Jesi.
Per Whatsapp iscriviti al nostro canale oppure aggiungi il numero 376.0319490 alla rubrica ed invia allo stesso numero un messaggio con scritto "notizie on".
Per Telegram cerca il canale @vivereJesi o clicca su t.me/viverejesi. Per Viber clicca qui. Per Signal clicca qui.


Questo è un articolo pubblicato il 05-10-2023 alle 10:16 sul giornale del 05 ottobre 2023 - 174 letture






qrcode