x

SEI IN > VIVERE JESI > CRONACA
articolo

Vivevano abusivamente in un edificio di proprietà del Comune: denunciati due rumeni, un marocchino e un siciliano

2' di lettura
458

di Giulia Mancinelli
redazione@viverejesi.it


Nella giornata di martedì, nel corso di un servizio interforze che ha visto l’impiego di unità della Polizia di Stato, dell’arma dei carabinieri, della polizia locale, coordinato dal Dirigente del Commissariato di Jesi Vice Questore Paolo Arena, secondo le direttive impartite dal Questore di Ancona, sono stati denunciato due rumeni, un marocchino ed un italiano per il reato di invasione di edifici e furto aggravato di energia elettrica.

Alle ore 07.30 il personale interforze ha fatto accesso in un immobile di proprietà comunale riscontrando una presunta situazione di occupazione abusiva. Nell’appartamento al pian terreno, erano presenti due coniugi di nazionalità rumena, già destinatari di una procedura di sfratto dalla precedente casa dove risultavano avere tuttora la residenza. Gli stessi hanno ammesso di aver occupato abusivamente l’appartamento e di vivere lì insieme a due figli minori.

In un secondo appartamento stata verificata la presenza di un cittadino extracomunitario di nazionalità marocchina, che ha dichiarato di essere lì domiciliato ormai da alcuni anni. In un altro appartamento è stata riscontrava una analoga situazione di occupazione abusiva da parte di un cittadino di origini siciliane. Tutti gli alloggi, si presentavano in pessimo stato d’uso. Al pian terreno dello stabile c'era un vano tecnico dove erano posizionati i contatori della luce. Gli stessi erano stati manomessi in quanto numerosi cavi a vista erano collegati allo stesso contatore, con giunzioni ricoperte con nastro isolante.

Constatato ciò è stato richiesto l’intervento di personale tecnico che ha accertato l’allaccio abusivo all'utenza intestata al Comune di Jesi. Il personale tecnico ha messo in sicurezza l’impianto procedendo ad accompagnare in Commissariato gli occupanti abusivi che sono stati denunciati all'autorità giudiziaria per reati di invasione di edifici e furto aggravato di energia.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp, Telegram, Viber e Signal di Vivere Jesi.
Per Whatsapp iscriviti al nostro canale oppure aggiungi il numero 376.0319490 alla rubrica ed invia allo stesso numero un messaggio con scritto "notizie on".
Per Telegram cerca il canale @vivereJesi o clicca su t.me/viverejesi. Per Viber clicca qui. Per Signal clicca qui.


Questo è un articolo pubblicato il 15-11-2023 alle 10:17 sul giornale del 16 novembre 2023 - 458 letture






qrcode