x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Settimana di sensibilizzazione all'antibiotico-resistenza: punti informativi anche nell'AST Ancona

3' di lettura
24

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


Incontri di sensibilizzazione nelle scuole, affissione di poster e distribuzione di brochure, seminari, allestimento di desk informativi: sono tante le iniziative organizzate nelle Marche per la settimana dell’antibiotico-resistenza.

“E’ un problema di Sanità Pubblica – ha rimarcato l’assessore alla Sanità Filippo Saltamartini – perché un uso eccessivo e, a volte, improprio degli antibiotici accelera una naturale mutazione genetica a cui vanno incontro i batteri, aumentando la comparsa e la diffusione di quelli resistenti agli antibiotici”.

Il quadro sulla diffusione europea viene fornito annualmente dal Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie (ECDC): gli ultimi dati raccolti sono riassunti nel documento “Surveillance of antimicrobial resistance in Europe”, pubblicato ad aprile 2023, relativo ai dati del 2021. La resistenza varia a seconda di gruppo antimicrobico ed area geografica, con tassi più elevati nelle aree meridionali e orientali del continente.

Ma il problema è sentito da tempo: nel 2001 il Consiglio dell’Unione Europea ha inviato ai vari Paesi una raccomandazione invitandoli ad adottare iniziative per assicurare un uso prudente di antibiotici (Raccomandazione del Consiglio, del 15 novembre 2001, sull’uso prudente degli agenti antimicrobici in medicina umana (2002/77/CE)). Su questo tema è nata, dunque, un’alleanza formale tra l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO) e l’Organizzazione Mondiale della Sanità Animale (OIE) che ha dato vita alla Settimana mondiale sull'antibiotico-resistenza, organizzata dall’OMS che va dal 18 al 24 novembre. L’uso eccessivo degli antibiotici riguarda infatti nel 50% dei casi il mondo animale.

Per questo le iniziative riguardano popolazione, operatori sanitari e decisori politici. “Il fine ultimo – ribadisce Saltamartini - è che il cittadino faccia scelte consapevoli, l’operatore sanitario assuma comportamenti adeguati, il decisore politico adotti provvedimenti appropriati. Nelle Marche le iniziative, coordinate dall’Agenzia Regionale sanitaria (ARS), coinvolgono le cinque AST, l’INRCA, l’Azienda Ospedaliero Universitaria delle Marche e Università, Comune e Croce Rossa di Camerino”.

Nel dettaglio: il 20 Novembre 2023 a Camerino un medico e un professore universitario raggiungeranno le scuole di II grado per sensibilizzare gli studenti con delle lezioni che sono state preventivamente concordate con i dirigenti scolastici. Il 21 Novembre 2023, in AST PU, dalle ore 9 alle 13, presso le farmacie ospedaliere, è previsto l’allestimento di un punto per la distribuzione delle brochure da parte di personale sanitario esperto ai cittadini e agli operatori. Nei reparti ospedalieri e nelle strutture territoriali, verranno distribuiti volantini ed affissi poster informativi, che rimarranno a disposizione per tutta la settimana. Il 22 Novembre 2023, si terrà un Seminario all’Università di Camerino rivolto a tutti gli studenti universitari.

Il 23 Novembre verranno allestiti desk all’ingresso delle strutture sanitarie delle Marche con la distribuzione di brochure agli utenti. Gli operatori sanitari (medici, farmacisti, infermieri esperti, laboratoristi) saranno a disposizione per rispondere ad eventuali quesiti. I punti informativi saranno predisposti: presso tutti gli ospedali e i distretti dell’AST Ancona; gli ospedali di Camerino, Macerata, Civitanova Marche ed il Distretto di Macerata; l’ospedale di Fermo; quelli di Ascoli Piceno e San Benedetto e il Distretto di Ascoli; l’INRCA distribuirà materiale in tutte le sedi (Ancona, Fermo, Osimo, Casatenovo e Cosenza); consulenze e distribuzione di materiale informativo sono previsti anche presso l’AOU delle Marche.

“Cerchiamo tutti insieme di utilizzare in modo appropriato gli antibiotici solo dove non ve ne sia la reale necessità - conclude l’assessore - affinché questi medicinali rimangano efficaci anche in futuro”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-11-2023 alle 15:37 sul giornale del 17 novembre 2023 - 24 letture