x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Cupramontana: agricoltura e crisi climatica. Dalle scienze della terra al pensiero filosofico, arriva la Scuola di Campagna SPORE

3' di lettura
76

da Organizzatori


Si chiama "SPORE – Scuola di Campagna" ed è il nuovo progetto di agro-ecologia politica promosso dall’azienda agricola di Cupramontana La Distesa.

Nato grazie ai numerosi scambi e confronti con colleghi e studiosi attorno al senso e ai limiti del “fare agricoltura” in un nuovo regime climatico, la scuola vuole offrire uno sguardo critico e contemporaneo sui principali temi relativi all'agricoltura organica, alla rigenerazione dei suoli e dei territori, all'impatto della crisi climatica, alle dinamiche di produzione e consumo di vino e cibo.

Viticoltura, antropologia del gusto, agricoltura rigenerativa, sociologia del paesaggio, cucina popolare e gestione delle risorse idriche ed energetiche: non solo incontri tecnico-scientifici, ma anche importanti aperture al pensiero filosofico, agli studi antropologici e ai linguaggi artistici che si stanno misurando con questa crisi climatica. In linea con la vocazione originaria del percorso dell’azienda La Distesa - attiva nel territorio cuprense da oltre vent’anni -, la scuola affronta l’ambito produttivo proponendo corsi e seminari interdisciplinari teorico-pratici che fanno riferimento ad una visione ecosistemica e politica più ampia.

«Sentiamo necessario arricchire e condividere un sapere fertile per i giovani che vogliono fare agricoltura in questo tempo nuovo, alimentando conoscenza, condivisione e visione politica a partire proprio dalla Terra - spiegano Valeria Bochi e Corrado Dottori, da sempre alla guida de La Distesa -. Ora che si muovono intorno a noi grandi paure e incertezze, vogliamo valorizzare percorsi di ricerca capaci di unire scienze naturali e scienze umane, provando a colmare lo iato tra Natura e Cultura su cui, per secoli, si è basato il nostro modo di rapportarci alla Terra».

Questo è l’obiettivo di "SPORE – Scuola di Campagna" che inaugura il percorso con “Suolo, costruttore di mondi”, seminario - già al completo di partecipanti - che si terrà il 18 e 19 novembre presso La Distesa di Cupramontana. I docenti d’eccezione: Matteo Mancini, coordinatore tecnico dell’ONG milanese Deafal, con la quale ha sviluppato un programma di formazione e assistenza tecnica in campo con gli strumenti dell’Agricoltura Organica e Rigenerativa, si è specializzato nella progettazione e sperimentazione di sistemi agrosilvopastorali, nella produzione di mezzi tecnici in azienda, e nella pianificazione di sistemazioni idraulico-agrarie innovative; Raffaele Guzzon, docente del corso di laurea in Viticoltura ed Enologia presso l'Università di Trento, svolge attività di supporto tecnico in ambito microbiologico in numerose vitivinicole italiane; Ilaria Bussoni si occupa di estetica e cultura materiale e dal 2000 dirige per la casa editrice DeriveApprodi la collana di ambiente, giardini e paesaggio habitus. Curatrice indipendente, ha ideato e curato mostre presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma ed è dottoranda di ricerca in Filosofia presso il dipartimento FISPPA dell’Università di Padova con un progetto sul paesaggio; Giorgia Liberati, ingegnera ambientale con competenze tecnico-scientifiche nel settore della gestione delle risorse energetiche e della produzione di fertilizzanti organici da scarti agricoli, è microscopista certificata della Soil Food Web School di Elaine Ingham e lavora da anni ad un archivio fotografico dei suoli per incrementare partecipazione e comprensione da parte dei contadini.

La scuola prosegue il 17 dicembre con un incontro speciale: “Come vivremo? Pratiche di degustazione libertaria tra vino, ecologia e nuovi immaginari” si sviluppa in una parte laboratoriale con lo scienziato politico, scrittore, ex enotecario Emanuele Tartuferi e in un pranzo condiviso con la storica vignaiola Giovanna Morganti e il giornalista Fabio Pracchia. I corsi e i seminari formativi di "SPORE – Scuola di Campagna” sono a pagamento e a numero chiuso. Sono aperti a studenti, giovani neolaureati, artisti, attivisti, giornalisti, cuochi e aziende. Per informazioni valeria@ladistesa.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2023 alle 15:09 sul giornale del 18 novembre 2023 - 76 letture






qrcode