x

SEI IN > VIVERE JESI > SPETTACOLI
comunicato stampa

"Le Voci degli Angeli", il 18 novembre alla Cattedrale di san Settimio

3' di lettura
82

da Stefano Campolucci


Quattro concerti al via dal 18 novembre per un nuovo progetto di riscoperta della musica antica nelle Marche.

Sarà il grande Gaspare Pacchiarotti, fabrianese, uno dei più famosi cantanti nell' Europa di fine '700, a raccontare - con la voce di Sergio Cardinali - uno spaccato della vita musicale della nostra Regione in un immaginario viaggio che va dalla fine del XVI ai primi del XIX secolo. Il progetto - finanziato dalla Regione Marche e dal Ministero dei beni e delle attività culturali ( Mibact ) – e curato da Stefano Campolucci nasce con l’intento di far confluire in una produzione artistica unitaria l’aspetto della ricerca musicologica, quello dell’esecuzione musicale e quello della rappresentazione teatrale, ed è il frutto di un lungo lavoro di ricerca, selezione e trascrizione di materiali reperiti sia negli archivi marchigiani sia in quelli europei. Partendo da fonti d’archivio per lo più inedite e mettendole in correlazione ai dati bibliografici conosciuti, lo spettatore sarà condotto alla scoperta di forme musicali diversificate che saranno proposte con organici strumentali e vocali eterogenei, per esemplificare in maniera tangibile i diversi contesti d’uso.

Gran parte dei brani eseguiti nel corso del concerto sono proposti in prima esecuzione assoluta in epoca moderna e si collegano con le vicende biografiche degli artisti rappresentati. Il concerto prevede l’esecuzione di un madrigale della fine del 1500 composto dal maestro di cappella Democrito Vicomanni, nato a Camerino e attivo in diverse città della provincia, da fa Fabriano, a Jesi, Osimo ed Ancona. In programma figura anche un brano di Biagio Gherardi, nato a Castelleone di Suasa e in servizio come maestro a Cingoli all’epoca della stampa dei Mottetti Concertati (1635), attivo in numerose cappelle musicali della provincia di Ancona. Sarà evocata la figura del cantante evirato fabrianese Luca Fabris, interpretato dal controtenore Angelo Bonazzoli, per il quale il compositore Florian Leopold Gassmann scrisse – tra l’altro - l’aria “Involarmi”, tratta dall’opera Achille in Sciro. Il concerto per flauto di Raffaele Sirmen vedrà protagonista Marco Agostinelli, che ha curato anche la revisione del brano. Dell’oratorio “La morte di Abelle” rappresentato in prima assoluta nel Teatro del Leone a Jesi nel 1785 verrà eseguita l’aria “All’idea de’ tuoi perigli” composta da Giuseppe Giordani, musicista di origine napoletana ma attivo nelle Marche dove occupò a lungo il ruolo di maestro di cappella a Fermo. A conclusione dello spettacolo saranno eseguiti tre frammenti tratti dalla Messa in La di Bernardo Bittoni, la cui presenza è attestata a Fabriano all’epoca della composizione.

L’evento organizzato dall' Impresa lirica Organizzazione Eur di Pesaro ( presidente Roberto Riccio, vice presidente Lorenzo Anibaldi) in collaborazione con la Scuola musicale G. B.Pergolesi di Jesi, coro Vox Nova di Fabriano, Comune di Ostra, Comune di Fabriano.

Spettacoli a

Jesi 18 novembre ore 21 Cattedrale di san Settimio

Ostra 19 novembre ore 18 Teatro “La Vittoria”

Cingoli 25 novembre ore 21 Chiesa di Sant’Esuperanzio

Fabriano 26 novembre ore 18 Oratorio della Carità





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2023 alle 17:43 sul giornale del 18 novembre 2023 - 82 letture






qrcode