x

SEI IN > VIVERE JESI > CRONACA
articolo

Vende online, vittima raggirata paga il truffatore invece di ricevere i soldi: denunciato 18enne

1' di lettura
202

di Sara Santini
redazione@viveremarche.it


commissariato polizia Jesi

Nella giornata di lunedì, al termine dell’attività investigativa, personale di polizia giudiziaria del Commissariato di Jesi ha denunciato in stato di libertà un veneziano 18enne per il reato di truffa.

Il 24 ottobre, un cittadino bulgaro 30enne ha sporto denuncia in Commissariato per truffa. In particolare, dopo aver pubblicato un annuncio su un sito di auto usate, riguardante la vendita di due dispositivi power-line al prezzo di 90 euro lo stesso giorno era stato contattato da un individuo interessato all’acquisto. Per ricevere il pagamento della merce, il venditore si sarebbe dovuto recare presso un ufficio postale di Jesi.

In effetti, il 23 ottobre l’uomo si è recato all’ufficio postale e presso lo sportello bancomat, ha inserito la sua carta, ma anziché ricevere accrediti ha effettuato 2 ricariche su una carta postepay evolution in favore del compratore, per un importo complessivo di 500 euro. Gli accertamenti investigativi esperiti nell’immediatezza, hanno consentito di risalire all’identità dell’intestatario del conto, un cittadino veneziano. Si è proceduto quindi alla denuncia all'autorità giudiziaria competente per truffa.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp, Telegram, Viber e Signal di Vivere Jesi.
Per Whatsapp iscriviti al nostro canale oppure aggiungi il numero 376.0319490 alla rubrica ed invia allo stesso numero un messaggio con scritto "notizie on".
Per Telegram cerca il canale @vivereJesi o clicca su t.me/viverejesi. Per Viber clicca qui. Per Signal clicca qui.


commissariato polizia Jesi

Questo è un articolo pubblicato il 21-11-2023 alle 09:54 sul giornale del 22 novembre 2023 - 202 letture






qrcode