x

SEI IN > VIVERE JESI > SPORT
comunicato stampa

Scherma: grande accoglienza a Jesi per il campione del mondo di spada Paolo Pizzo

5' di lettura
146
da Club Scherma Jesi

Il Palascherma via Siro Solazzi è stato teatro, lo scorso giovedì 30 novembre, di un evento di eccezionale valore formativo e umano: "In Guardia dalle Difficoltà della Vita. La scherma come sport motivazionale e terapeutico".

La manifestazione, organizzata dal Club Scherma Jesi insieme allo IOM Jesi e Vallesina, ha avuto come ospite d'onore il Campione del Mondo di Spada Paolo Pizzo che ha dialogato con gli studenti del Liceo Artistico Edgardo Mannucci di Jesi.

La scherma, intesa non solo come disciplina sportiva ma anche come pratica di rafforzamento interiore ed esercizio motivazionale, è stata al centro di una giornata ricca di emozioni e insegnamenti.

L'evento ha preso il via con un caloroso benvenuto ai giovani presenti da parte del Presidente del Club Maurizio Dellabella, della Coordinatrice responsabile IOM Jesi e Vallesina Maria Luisa Quaglieri e di Mario Iezzi, Direttore Area di Intesa Sanpaolo, main sponsor del Club Scherma Jesi, seguito dalla proiezione del docufilm "La Stoccata vincente".

Questo intenso lavoro cinematografico, interpretato da Alessio Vassallo e Flavio Insinna per Rai Fiction, è tratto dall’omonimo libro, già vincitore del Premio Bancarella Sport, e racconta la vita di Pizzo, due volte campione, mostrando come la tenacia e la passione possano vincere le avversità più ardue. La vita dello spadista è stata, infatti, segnata da un'avversità inaspettata a soli 13 anni, la diagnosi di un tumore al cervello che avrebbe potuto spegnere i sogni di un ragazzino, ma la volontà ferrea e l'amore per la scherma hanno scritto un destino diverso.

A introdurre l’incontro con l’atteso sopite, i saluti istituzionali del Vicepresidente regionale del CONI MARCHE e Presidente della Consulta dello Sport di Jesi Marco Porcarelli, del Presidente del Panathlon Club Jesi Andrea Moriconi e di Mattia Russo in rappresentanza dello sponsor Decathlon.

Paolo Pizzo è stato, poi, protagonista di uno spazio talk, insieme a Maurizio Dellabella e Maria Luisa Quaglieri, moderato dal giornalista Cristiano Boggi. Il campione del mondo ha dialogato con il giovane pubblico, che si è immerso con grande partecipazione emotiva negli importanti e difficili temi trattati dal film e in questa straordinaria esperienza di vita.

La giornata si è conclusa con i saluti e i ringraziamenti, dopo un intenso scambio di emozioni che ha lasciato un'impronta indelebile nei cuori dei partecipanti.

"Il percorso di vita di Paolo Pizzo, contrassegnato da una battaglia contro una grave malattia in giovane età, le sfide nel mondo dello sport e la vittoria su ogni avversità sono la testimonianza di come la volontà possa scolpire il destino" – sono le parole del Presidente del Club Scherma Jesi Maurizio Dellabella – “Con il sostegno della sua famiglia e una determinazione ferrea questo campione eccezionale, nello sport e nella vita, è divenuto un modello di coraggio e perseveranza. Oggi, incontrando i giovani del liceo Artistico, ci ha donato la sua preziosa esperienza su come ogni ostacolo possa essere trasformato in un gradino verso il successo”.

“Abbiamo partecipato con grande piacere a questo evento perché come affermo da sempre quando succedono fatti che sconvolgono la vita e che sembrano irrecuperabili ciò che può dare la svolta viene da noi stessi.” – ha dichiarato la Coordinatrice Responsabile di Iom Jesi e Vallesina Maria Luisa Quaglieri “La grinta e la voglia di vita può cambiare completamente il paradigma da una situazione disastrosa a una positiva. Ecco perché il nostro slogan è lo IOM è vita”.

Alessandra Florio, Direttrice regionale di Intesa Sanpaolo, main sponsor del Club Scherma Jesi: “Crediamo fermamente nel contributo che lo sport può dare alla crescita dei giovani, del tessuto sociale e del Paese, di cui la tradizione schermistica jesina è un esempio d’eccellenza con i suoi campioni, l’attività del vivaio e iniziative come l’incontro odierno con le scuole. Il sostegno al Club e alla sua attività sul territorio rientra nell’ambito dell’impegno di Intesa Sanpaolo, prima banca italiana e delle Marche, per essere un punto di riferimento per la società italiana verso uno sviluppo, economico e sociale, sempre più diffuso e inclusivo”.

Paolo Pizzo

Ha vinto la medaglia d'oro al Campionato mondiale di scherma 2011, nella gara individuale del torneo di spada, ha partecipato alle Olimpiadi di Londra 2012, dove è giunto fino ai quarti di finale nella gara individuale. Il 19 aprile 2012 gli è stato conferito il Collare d'oro al merito sportivo nel Salone d'onore del Comitato Olimpico Nazionale Italiano. Ha conquistato la medaglia d'Argento agli Europei di scherma di Strasburgo del 2014 nella gara individuale di spada, mentre alle Olimpiadi di Rio de Janeiro del 2016 ha vinto l'Argento nella spada a squadre insieme agli altri spadisti Enrico Garozzo, Marco Fichera e Andrea Santarelli. Ha ottenuto la medaglia d'Argento individuale agli Europei di scherma di Tibilisi 2017, per poi aggiudicarsi, ai campionati del mondo di Lipsia 2017, il suo secondo titolo mondiale nel torneo individuale nella spada. Nel 2021 ha conseguito la Laurea in Scienze Motorie con 110/110 all’Università del Foro Italico e nel 2021 è diventato Istruttore Nazionale con il titolo conseguito presso l’Accademia di Scherma di Napoli. Lasciata la nazionale, ha vinto i Campionati italiani assoluti nel 2021. Nel maggio dello stesso anno è eletto come rappresentante degli atleti nella Giunta nazionale del CONI. Attualmente svolge con successo l’attività di formatore, motivatore e mental coach.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-11-2023 alle 15:30 sul giornale del 01 dicembre 2023 - 146 letture






qrcode