x

SEI IN > VIVERE JESI > CRONACA
articolo

Continuava ad occupare l'appartamento: tolti i sigilli, aveva fatto un allaccio abusivo. Arrestato 32enne

1' di lettura
454

di Niccolò Staccioli
redazione@viverejesi.it 


carabinieri
I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Jesi, guidati dal Maggiore Elpidio Balsamo, hanno proceduto all’arresto di un 32enne, di nazionalità marocchina, per furto aggravato di energia elettrica.

Nella giornata di giovedì, i militari hanno eseguito un ulteriore controllo nell’edificio comunale dove, all’esito di un servizio interforze disposto dalla Questura di Ancona svolto lo scorso 14 novembre, era già stata riscontrata la presenza di persone che occupavano abusivamente alcuni appartamenti, conseguentemente denunciate in stato di libertà a cura del locale Commissariato di Polizia anche per furto di energia elettrica.

Nel corso delle attività, i Carabinieri hanno accertato che il 32enne continuava a permanere abusivamente nell’appartamento e non solo: dopo aver rimosso, usando violenza sulle cose, i sigilli apposti al contatore dell’energia elettrica precedentemente manomesso, aveva realizzato un allaccio abusivo alla rete.
L'uomo è stato arrestato per furto aggravato. Nel corso della mattinata di venerdì il Giudice ha convalidato l’arresto e disposto la misura catastale dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp, Telegram e Signal di Vivere Jesi.
Per Whatsapp iscriviti al nostro canale oppure aggiungi il numero 376.0319490 alla rubrica ed invia allo stesso numero un messaggio con scritto "notizie on".
Per Telegram cerca il canale @vivereJesi o clicca su t.me/viverejesi. Per Signal clicca qui.


carabinieri

Questo è un articolo pubblicato il 01-12-2023 alle 15:10 sul giornale del 02 dicembre 2023 - 454 letture






qrcode