x

SEI IN > VIVERE JESI > ECONOMIA
pubbliredazionale

Quale contributo può dare la blockchain all’ambiente?

4' di lettura
22

da Roberto Migliore


La blockchain è sicuramente la pietra miliare della nostra epoca. La stessa si appresta a ricoprire un ruolo centrale nello sviluppo di molte delle attività che condizionano la nostra vita. In questo articolo vogliamo esaminare in maniera generale l’impatto che la blockchain può avere sull’ambiente.

Cos’è la Blockchain ?

La blockchain è una tecnologia che consente la registrazione di transazioni in modo sicuro, trasparente e immutabile. Le informazioni vengono organizzate in blocchi concatenati in modo crittografico, creando una catena di dati. Si tratta di una struttura decentralizzata che proprio grazie a questo garantisce una maggior sicurezza, attraverso la distribuzione sui “nodi” di una rete. La blockchain è alla base delle criptovalute come il Bitcoin, ma trova applicazioni in vari settori per migliorare la trasparenza, la tracciabilità e la sicurezza delle transazioni.

Le principali caratteristiche

Affidabilità

Trasparenza: le transazioni effettuate attraverso la blockchain sono accessibili e visibili a tutti i partecipanti, garantendo cosicché le operazioni siano più trasparenti possibili.

Convenienza: operare attraverso la blockchain vuol dire avere accesso diretto alle transazioni ed evitare intermediari.

Solidità e Irrevocabilità: le informazioni già inserite nella blockchain non possono essere modificate né revocate.

Digitalità: attraverso la blockchain tutto è digitalizzato. In questo modo questa tecnologia risulta applicabile ad una molteplicità di ambiti.

La tecnologia blockchain offre un ampio spettro di applicazioni che possono contribuire in modo significativo alla sostenibilità e alla tutela dell’ambiente. Quello della sostenibilità ambientale è un valore universale ormai se si vuole gettare le basi per le condizioni di sopravvivenza sulla Terra e sicuramente la possibilità di analizzare miliardi di dati e informazioni può aiutare questo processo di sviluppo.

Tracciabilità Ecologica: Il Ruolo Chiave della Blockchain nella Sostenibilità Globale

Nel 2021 l’ONU ha conferito alla blockchain un ruolo centrale come supporto alla sostenibilità ambientale. Attraverso il suo utilizzo infatti individui e aziende, enti pubblici e privati, possono interagire e programmare insieme le direttive per il miglioramento delle politiche ambientali.

Gestione della supply chain

Uno degli ambiti dove l’uso della black ha avuto maggior applicazione è quello della certificazione degli approvvigionamenti e della catena di produzione e distribuzione dei prodotti, tramite la creazione di un’etichetta digitale che permette all’utente di visualizzare tutti gli step della filiera di produzione. In questo modo si può aiutare a prevenire sprechi, frodi e pratiche non etiche e ad avere una maggiore trasparenza. Un esempio di blockchain di questo tipo è “Foodtrax”.

Gestione dei rifiuti ed economia circolare

Grazie alla blockchain e all’incentivazione a una maggiore attenzione alle pratiche di riciclo attraverso ricompense (anche in criptovaluta), si possono migliorare i processi standardizzandoli, snellendoli e facendo girare l’economia. In questo modo si favorisce un corretto monitoraggio dei volumi, una quantificazione reale dei costi e dei profitti e una valutazione più affidabile dell’impatto ambientale di ogni singolo soggetto.

Energia

Una piattaforma basata su blockchain potrebbe consentire sia a governi, aziende che a singoli individui di ottenere profitti investendo direttamente in tanti piccoli siti energetici intermedi anche di fonti alternative, evitando la dispersione energetica e la diffusione di energia pulita, riducendo i costi di produzione, stoccaggio e trasporto.

Sostenibilità Digitale: Esplorando eTukTuk, la Criptovaluta che Risparmia Energia

eTukTuk è un progetto nuovo basato sul trasporto sostenibile che mira a ridurre le emissioni di carbonio nei paesi in via di sviluppo e nel resto del mondo. Si basa sulla tecnologia blockchain attraverso un’ infrastruttura di ricarica. È un progetto recente che ha superato in prevendita già $730.000, con il prezzo del singolo token $TUK a $0,026. Il token $TUK alimenta i progressi crittografici guidati dall'IA, ottimizzando i percorsi per ridurre il traffico e il consumo minimo di carburante, promuovendo il trasporto sostenibile e facendo avanzare iniziative green in tempo reale. Inoltre tramite l’AI si esercita anche la manutenzione predittiva grazie alla quale è possibile prolungare la durata del veicolo, riducendo al minimo gli sprechi per un token crittografico affidabile ed ecologico. La sua piattaforma è incentrata sui veicoli elettrici e permette di guadagnare ricompense passive mettendo in staking i propri token. Agli utenti saranno distribuiti 4,75 $TUK in premio per ogni blocco BSC, pagabili in tre anni. Al momento lo staking offre un APY del 299%. L’ecosistema di eTukTuk opera imponendo una tariffa ai conducenti per l’utilizzo dei propri veicoli, generando entrate per la rete. L’obiettivo da raggiungere è quello della transizione globale verso i veicoli elettrici. Il simbolo di questa iniziativa è l’eTUKTUK EV, un mezzo alternativo ai veicoli a combustione.



Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 05-02-2024 alle 07:48 sul giornale del 06 febbraio 2024 - 22 letture



qrcode