x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Consorzio agrario illuminato col tricolore per solidarietà alle proteste degli agricoltori

2' di lettura
34

da Organizzatori


Da mercoledì sera il tricolore illumina gli alti silos della sede centrale di Jesi del Consorzio Agrario di Ancona in segno di vicinanza alle proteste degli agricoltori contro una Politica Agricola Comune che non tutela chi produce cibo e garantisce la salvaguardia dei nostri territori.

L'illuminazione - di forte impatto e ben visibile anche da lontano - serve a richiamare l'attenzione dei cittadini attorno ad una situazione economica e produttiva che assume contorni sempre più cupi per le aziende agricole e rispetto alla quale ci si attende risposte adeguate da parte delle istituzioni europee e non solo.

"Abbiamo scelto il tricolore - ha sottolineato il presidente del Consorzio Agrario di Ancona, Alessandro Alessandrini - perché è quello che i nostri agricoltori hanno voluto utilizzare nelle loro iniziative di protesta in giro per l'Italia e per la nostra regione in particolare, mettendo da parte bandiere, collarini e cappelli e scegliendo di manifestare unitariamente, in maniera pacifica e ordinata, per esprimere le loro forti preoccupazioni e sottolineare le loro legittime richieste. È il nostro modo di essere ancora una volta al fianco dell'agricoltura marchigiana, nel rispetto di quei valori che incarnano la storia del Consorzio Agrario di Ancona e che vengono tramandati di generazione in generazione da oltre 120 anni. Spegneremo quelle luci solo quando gli agricoltori avranno ottenuto risposte esaustive e ci auguriamo che ciò avvenga presto, nell'interesse non solo delle imprese agricole, ma della nostra comunità nazionale e di quella europea che proprio grazie al duro lavoro nei campi di donne e uomini animati da passione per la terra e amore per l'ambiente, possono assicurarsi ogni giorno prodotti alimentari sulle proprie tavole".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-02-2024 alle 10:02 sul giornale del 09 febbraio 2024 - 34 letture






qrcode