x

SEI IN > VIVERE JESI > SPETTACOLI
comunicato stampa

Domenica al Teatro Pergolesi Ambra Angiolini in "Oliva Denaro"

2' di lettura
90

da Amat Marche
www.amatmarche.net


La stagione del Teatro Pergolesi di Jesi, nata dalla rinnovata collaborazione tra la Fondazione Pergolesi Spontini, il Comune di Jesi e l’AMAT, con il contributo della Regione Marche e del MiC, prosegue domenica 18 febbraio con Ambra Angiolini, diretta da Giorgio Gallione, in Oliva Denaro, opera nata dalla scrittura limpida, poetica, teatralissima e immaginifica di Viola Ardone, una intensa storia al femminile di crescita ed emancipazione che scandaglia le contraddizioni dell’amore tra padri e figlie, tra madri e figlie.

C’è una storia vera e c’è un romanzo. La storia vera è quella di Franca Viola, la ragazza siciliana che a metà degli anni 60 fu la prima, dopo aver subito violenza, a rifiutare il cosiddetto “matrimonio riparatore”.

Il romanzo prende spunto da quella vicenda, la evoca e la ricostruisce, reinventando il reale nell’ordine magico del racconto. Ma Oliva, proprio come Franca Viola, decide di essere protagonista delle proprie scelte, circondata da una famiglia che impara con lei e grazie a lei a superare ricatti, stereotipi e convenzioni. Un padre che frequenta il silenzio e il dubbio, ma che riuscirà a dire alla figlia “se tu inciampi io ti sorreggo”, e una madre che, dapprima più propensa a piegarsi alla prepotenza e al fatalismo, riuscirà infine a spezzare le catene della sottomissione e della vergogna. Grazie alla scrittura di Viola Ardone, Oliva Denaro diventa così la storia di tutte le donne che ancora oggi pensano e temono di non aver scelta, costrette da una legge arcaica e indecente (lo stupro fino al 1981 era considerato solo oltraggio alla morale e non reato contro la persona) ad accettare un aguzzino e un violentatore tra le mura di casa.

Una storia di ieri e di oggi, che parla di libertà, civiltà e riscatto. «Un romanzo di formazione che trasuda teatro – come afferma Giorgio Gallione – una storia di coraggio, emancipazione e coscienza di sé. Una scrittura evocativa e profonda dove la voce della protagonista, delicata e rabbiosa, riesce a essere contemporaneamente racconto personale e collettivo. Una storia ‘al femminile singolare’ che si trasforma progressivamente e quasi eroicamente in un canto di libertà». La drammaturgia è di Giorgio Gallione, le scene e i costumi di Guido Fiorato, il disegno luci di Marco Filibeck e le musiche a cura di Paolo Silvestri. La produzione dello spettacolo è di Agidi – Goldenart Production. Biglietti platea e palchi esauriti, biglietti di loggione € 12 in vendita il giorno di spettacolo dalle ore 16, solo presso la biglietteria del Teatro Pergolesi 0731 206888. Inizio spettacolo ore 17.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-02-2024 alle 11:45 sul giornale del 15 febbraio 2024 - 90 letture






qrcode