x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Il contributo polacco alla Liberazione delle Marche, se ne parla a Palazzo dei Convegni

1' di lettura
62

Da Istituto Gramsci Jesi e Vallesina


L'Istituto Gramsci Marche, con il Patrocinio del Comune di Jesi, promuove il convegno "80esimo della Liberazione delle Marche: il contributo del 2° corpo d'armata polacco" che si terrà il 29 febbraio alle ore 17.30 al Palazzo dei Convegni di Jesi, in corso Matteotti.

80 anni fa, a partire dal luglio 1943, iniziarono i lunghi, dolorosi 22 mesi durante i quali si intensificò la lotta per la Liberazione dell’Italia dall’occupazione nazifascista e per il raggiungimento della pace e della democrazia. La memoria del passato, lo studio volto alla verifica veritiera dei fatti è stato un compito cui molti si sono dedicati in questi decenni “di pace”, e anche la Fondazione Istituto Gramsci ha portato contributi all’approfondimento, alla riflessione, alla diffusione della conoscenza della Storia. Questo è un compito necessario, ed evidentemente essenziale nel tempo che stiamo vivendo, di guerre ‘sparse’, ‘a pezzi’ che tendono a dilagare.

Il 29 febbraio sarà ‘raccontato’, e discusso, un aspetto particolare, ma non marginale, nel percorso doloroso della lotta per la Liberazione delle Marche: i motivi, le cause della formazione di un’armata di cittadini polacchi portati in Italia, le dinamiche belliche e post-belliche di questa partecipazione. Ne parlerà George Dernowsky, figlio di un militare polacco, che fece parte del 2° corpo d’armata polacco, e Massimo Papini, storico e già Presidente dell’Istituto per la Storia della Liberazione delle Marche; per l’Istituto Gramsci coordinerà il dibattito M.Vittoria Martin. Cittadine e cittadini sono invitati anche ad una attiva partecipazione.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-02-2024 alle 18:18 sul giornale del 22 febbraio 2024 - 62 letture






qrcode