x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Maiolati Spontini: Documento di programmazione: sindaco e assessore al Bilancio alla minoranza, "Obiezioni fumose e senza proposte"

4' di lettura
706
dal Comune di Maiolati Spontini
www.comune.maiolatispontini.an.it

Il sindaco di Maiolati Spontini Tiziano Consoli

Contestazioni fumose, dati travisati e obiezioni fatte a priori, senza alcuna volontà di collaborazione attraverso proposte costruttive. Stigmatizzano il metodo e ribattono, nello specifico, ai singoli punti sollevati come motivi di contrarietà alle votazioni sul bilancio 2024- 2026 dalla minoranza, il sindaco Tiziano Consoli, l’assessore al Bilancio Cristiano Montesi e l’intera Giunta comunale.

«Il voto contrario – osservano – era stato già stabilito a tavolino prima del Consiglio stesso e così è stato. Talmente convinti, gli esponenti di Unione Progressista, che il consigliere Grizi ha votato contro l’aliquota IMU che è rimasta invariata e che lui stesso aveva approvato quando era assessore durante l’Amministrazione Domizioli. Le differenze che la minoranza riporta, erroneamente, fanno riferimento a un bilancio 2023 stilato dal commissario straordinario che gestiva meramente l’ordinaria amministrazione, dove era ridotta la spesa per gli amministratori che non c’erano e tutti quei servizi che comportano giocoforza scelte politiche. Quindi il confronto tra 2023 e 2024 è inconsistente e senza senso. Come al solito le obiezioni della minoranza sono fumose e senza alcuna proposta: criticare di spendere troppo o troppo poco per un determinato servizio senza poi dire dove andare a tagliare o dove prendere i soldi è come parlare di niente».

L’Amministrazione Consoli rivendica come le scelte fatte siano «assolutamente di buon senso, considerando l’aumento delle utenze, che è inevitabile, e le minori entrate dovute alla spendig review, adottate dal Governo nell’ultima legge di bilancio. I tagli su alcuni capitoli di spesa delle utenze sono dovute al fatto che alcune strutture comunali verranno escluse dalla gestione calore e i nuovi bandi di gestione degli impianti sportivi prevederanno zero spese a carico dell’Ente. Invece è stata aumentata la spesa di gestione del Teatro Spontini, che riprende l’attività dopo un lungo periodo di fermo per ristrutturazione». Riguardo le tariffe dei servizi a domanda individuale, si sottolinea come «siano state adeguate ai costi che l’Ente sostiente per garantirli e che, come tutti sanno, sono aumentate da due anni a questa parte. Bisogna però ricordare che i servizi non sono interamente coperti dalle entrate. Il Comune, per esempio, copre solo il 67% della spesa per la mensa scolastica, mentre il trasporto scolastico viene coperto solo per il 16%: la differenza ricade sulla collettività. Lo stesso discorso vale per il servizio di erogazione dell’acqua di piazza Kennedy, che costa al Comune circa 30.000 euro all’anno. La rimodulazione della tariffa era un atto dovuto nei confronti della popolazione, soprattutto di chi non lo utilizza».

Unione Progressista travisa, inoltre, quanto affermato dall’assessore ai Servizi sociali Roberta Romagnoli, omettendo fra l’altro il dato che la spesa complessiva per il sociale è stata aumentata di circa 50.000, euro attestandosi a 350.000 euro. «L’assessore ai servizi sociali – spiega la Giunta – ha semplicemente sottolineato che le richieste di assistenza alla disabilità stanno aumentando e che tendenzialmente in futuro si arriverà ad un punto in cui non sarà più possibile sostenerle con l’attuale bilancio, nonostante tutto i fondi sono stati aumentati rispetto agli anni precedenti. C’è da tenere in considerazione che, in virtù di questo fatto, nel bilancio 2019-2021, redatto proprio da alcuni componenti della minoranza, era stato previsto un taglio importante (nel 2020) per i servizi alla disabilità: 180.000 euro quanto da loro previsto contro gli attuali 305.000 euro».

«Lascia veramente di stucco come Unione Progressista abbia criticato aspramente l’aumento della spesa relativa alla cultura. Lamenta il fatto che vengono destinati 77.000 euro per le iniziative culturali tralasciando il fatto che 40.000 euro sono entrati per un contributo regionale e che nel 2024 ricorre il 250° anniversario della nascita di Gaspare Spontini, che merita di essere celebrato come l’Amministrazione sta facendo. Forse dobbiamo capire che per la minoranza la cultura è una spesa superflua e da tagliare? L’Amministrazione comunale è sempre aperta al confronto, soprattutto quando si parla di politiche di bilancio e, come detto in Consiglio comunale, è disponibile a considerare proposte concrete e supportate dai numeri. Il bilancio è una cosa seria e sicuramente non si redige solamente con le parole».



Il sindaco di Maiolati Spontini Tiziano Consoli

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-04-2024 alle 09:55 sul giornale del 06 aprile 2024 - 706 letture






qrcode