x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Lorenzo Bugatti del Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci”, 1° classificato Campionato delle Lingue Urbino

3' di lettura
3238
da Liceo Scientifico L. da Vinci-Jesi

Lorenzo Bugatti, frequentante la classe 5°A Linguistico del Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” di Jesi si è classificato al primo posto per la prova di spagnolo al rinomato Campionato Nazionale delle Lingue, tenutosi ad Urbino il 26 e il 27 marzo, all’interno del Collegio Raffaello.

Il Campionato Nazionale delle Lingue (CNdL), giunto quest’anno alla quattordicesima edizione e organizzato dal Centro Linguistico di Ateneo dell’Università Carlo Bo, rappresenta una competizione formativa riconosciuta dal Ministero dell'Istruzione e del Merito nel Programma per la valorizzazione delle Eccellenze scolastiche nell'Ambito Linguistico - Letterario.

È un’esperienza indirizzata agli studenti iscritti all’ultimo anno delle Scuole secondarie di II grado e ai docenti di lingua e costituisce un momento significativo per consolidare i rapporti tra scuola e Università, favorendo la promozione e la valorizzazione dell’apprendimento e dell’insegnamento delle lingue e culture straniere.

Di certo, non è solo una competizione, ma un’importante occasione di incontro e confronto tra studenti provenienti da ogni parte d’Italia, che hanno in questo modo la possibilità di condividere tra loro la passione e l’entusiasmo, cimentandosi nelle quattro lingue in gara (inglese, francese, tedesco e spagnolo).

La prova finale, con a disposizione due ore di tempo, ha previsto l’elaborazione di un testo libero di scrittura creativa nella lingua scelta in 300 parole, includendo almeno un elemento di ognuna delle tre immagini proposte: un bambino che sale delle scale di cristallo; un uccello che osserva un labirinto con in mezzo una crisalide di una farfalla; un bambino di spalle rispetto a un orsacchiotto piangente.

Da ricordare che sia durante le qualificazioni sia nelle semifinali e finali non era consentito l'uso di alcun dizionario né monolingue né bilingue. La somma dei risultati ottenuti nelle semifinali e nelle finali ha determinato la formazione della classifica finale.

Queste le motivazioni della giuria per la prova di Lorenzo: “Scegliere la vita, scegliere la libertà e non rimanere mai in silenzio. Questo è il motto e il pilastro portante con cui il candidato ci trasporta - in modo sublime e straordinariamente creativo -, in un campo di battaglia in cui vengono sempre colpiti e annientati i più piccoli e indifesi. Attraverso un uso particolarmente abile della lingua ed eccellenti competenze linguistiche e comunicative, il candidato ci dimostra che la sensibilità che si legge tra le righe è un canto alla speranza. Le sue commoventi parole e il suo messaggio di pace diventano un inno che ci riempie il cuore di fiducia nelle nuove generazioni.”

Ha ritirato il riconoscimento per il Liceo Da Vinci la docente di inglese Carla Simonetta Fioretti, che ha accompagnato lo studente alla premiazione.

Da parte della Dirigente Scolastica Fabiola Fabbri e di tutto il Liceo Da Vinci i più sentiti complimenti a Lorenzo Bugatti, che ha ricevuto dall’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo anche un “assegno di studio”, consistente nell’esenzione dalla contribuzione studentesca per l’iscrizione al primo anno in uno dei corsi di studio offerti.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-04-2024 alle 09:51 sul giornale del 08 aprile 2024 - 3238 letture






qrcode