x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Maiolati Spontini: Gruppo Solidarietà, "A quanto ammontano le rette nelle Rsa per anziani e demenze nella provincia di Ancona?"

3' di lettura
120
da Gruppo Solidarietà

anziano

Nei giorni scorsi l’AST Ancona con determina 181 del 18 marzo 2024 (file pdf allegato) ha rinnovato le convenzioni con le 45 residenze protette anziani della provincia. In totale circa 1950 posti.

Nel provvedimento è possibile verificare l’ammontare delle quote (le cosiddette rette) a carico degli utenti e/o dei Comuni. Nelle residenze protette la retta è determinata da una quota fissa (33 euro) e da una quota aggiuntiva per prestazioni che dovrebbero essere espressamente richieste dagli utenti.

Tali prestazioni possono riguardare il confort alberghiero (ad esempio richiesta di camera singola) o altri interventi. Tra questi la convenzione prevede la possibilità che siano a carico degli utenti anche prestazioni di tipo sanitario (ad esempio di tipo infermieristico o riabilitativo) o sociosanitario (assistenza alla persona). Nel primo caso gli oneri dovrebbero gravare interamente sul servizio sanitario, nel secondo dovrebbero essere per una quota parte.

Si tratta di prestazioni aggiuntive a quelle previste per i posti convenzionati per la quale la Regione Marche attraverso l’AST paga una quota giornaliera, da gennaio 2023, di 37,70 euro al giorno o 50,63 (nel caso di persone con demenza).

La tariffa complessiva è data dunque dalla quota sanitaria del posto convenzionato più la quota a carico dell’utente.

Cosa emerge dall’analisi effettuata dal Gruppo Solidarietà a partire dai dati presenti nella determina dell’AST (vedi tabella)? Alcuni dati:

- 37 residenze su 45 prevedono oneri aggiuntivi per prestazioni sanitarie e sociosanitarie;

- Tra il 2022 e il 2024 gli aumenti hanno riguardato 20 residenze (nella tabella si può confrontare l’entità degli aumenti);

- in 28 residenze, la retta supera i 45 euro giorno, in 18 residenze: 50 euro; in 5, si superano i 60 euro.

- la quota più alta (che si aggiunge ai 33 euro di retta base) aggiuntiva è dell'ASP Grimani Buttari (residenza Rose): 43,24. In totale quindi: 76,24 euro giorno.

- La più bassa di 1,58 euro sarebbe della della RP Benincasa di Ancona.

- L'aumento più consistente sarebbe della Fondazione Verri Bernabucci di Belvedere Ostrense con un passaggio da da 11,50 del 2022 a 32.75del 2024.

- Villa Leandra di Serra de Conti nel 2024 avrebbe diminuito la retta giornaliera di un euro.

Al netto di nostri errori nel lavoro di estrapolazione i dati andrebbero verificati attentamente; alcuni (diminuzione rette) appaiono estremamente improbabili. Utenti e associazioni possono verificare la rispondenza delle tariffe praticate.

Ricordiamo che la normativa regionale vigente stabilisce che le prestazioni aggiuntive (che devono essere richieste dall'utente e non automaticamente praticate) non devono superare il 50% della quota base. 33+16.50: 49.50 euro. Norma che la regione Marche non ha mai fatto rispettare.

Come il Gruppo Solidarietà da molto tempo chiede è necessario che il tema dell’assistenza residenziale agli anziani non autosufficienti e alle persone con demenza venga affrontato senza ulteriori irresponsabili ritardi. A partire dal tema della distanza tra domanda e offerta. La questione delle rette è uno dei problemi, non certo il minore, da affrontare.

La tabella insieme alla determina AST con estrapolazione delle prestazioni aggiuntive.



anziano

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-04-2024 alle 16:54 sul giornale del 09 aprile 2024 - 120 letture






qrcode