x

SEI IN > VIVERE JESI > CRONACA
comunicato stampa

Sfruttamento della prostituzione: 3 denunciati. 5 indagati per oltre 20 furti di auto: i numeri della polizia in provincia

4' di lettura
328

di Barbara Fioravanti
ancona@vivere.it


Si segnalano le operazioni di maggior rilievo condotte dalla Polizia di Stato nella provincia di Ancona nel periodo dal 1 aprile 2023 al 31 marzo 2024:

REATI CONTRO LA PERSONA

A seguito di denunce e successive indagini di polizia giudiziaria inerenti il reato di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina sono stati denunciati due cittadini italiani ed una cittadina cinese ritenuti responsabili dell’attività di sfruttamento della prostituzione di ragazze di origine cinese, che esercitavano la loro attività all’interno di un’abitazione di proprietà di uno degli indagati.
Sempre nell’ambito dei reati contro la persona, è stata data esecuzione ad un’ordinanza di allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento alla persona offesa nei confronti di un quarantenne, indagato per i reati di atti persecutori e lesioni personali aggravate.

REATI CONTRO IL PATRIMONIO

A conclusione di un’intensa attività investigativa, venivano indagate dodici persone ritenute responsabili di aver creato 736 identità digitali al fine di beneficiare del cosiddetto “Bonus Cultura” con l’attivazione di voucher del valore di 500 euro cadauno. Il gruppo criminale inoltre generava finte Partita Iva intestate a soggetti ignari che diventavano improvvisamente i titolari delle librerie che richiedevano i rimborsi dei già menzionati voucher all’Agenzia delle Entrate. L’attività ha permesso di recuperare circa 700.000,00 euro riuscendo a bloccare i trasferimenti di denaro dall’Agenzia delle Entrate verso i conti in uso all’organizzazione criminale.
Fra le diverse operazioni effettuate nella Provincia di Ancona, si segnala la serrata attività che ha portato all’arresto di due cittadini italiani ritenuti responsabili di aver truffato una signora anziana costringendola a consegnarli 365 g di oro.

COMPLESSE ATTIVITA’ DI INDAGINE

A conclusione di un’articolata attività di indagine, concernente il fenomeno di furti di autovetture, venivano indagati 5 cittadini italiani in quanto ritenuti responsabili di oltre 20 furti di autovetture per un valore complessivo quantificato in oltre 300.000,00 euro. Predetta indagine condotta con attività tecnica di intercettazione, culminava con l’esecuzione di due ordinanze di custodia cautelare e sette perquisizioni domiciliari. Queste ultime permettevano il sequestro di un ingente quantità di refurtiva, ovvero di parti di alcune autovetture.
Inoltre, si è proceduto all’arresto in flagranza di un cittadino extracomunitario resosi responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina per grammi 287 e hashish per grammi 408. Nel corso della perquisizione venivano inoltre rinvenuti e sequestrati 450 euro, ritenuti provento di attività di spaccio e un’arma clandestina con 21 cartucce.


SOSTANZE STUPEFACENTI SEQUESTRATE

Le attività volte al contrasto al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti hanno permesso il sequestro di Kg. 12,59 di cannabinoidi (hashish e marijuana), Kg. 0,220 di eroina, Kg.15,27 di cocaina e anche 37 grammi di altra sostanza.

MISURE DI PREVENZIONE ADOTTATE NEL CONTRASTO AL DISAGIO GIOVANILE

Nel periodo in esame, si sono registrati nel territorio cittadino, e più in generale nell’intera Provincia di Ancona, alcuni episodi che hanno destato allarme sociale e che hanno visto coinvolti gruppi di minorenni o di giovani maggiorenni, quali risse e aggressioni, perpetrate sia a danno che ad opera di minorenni, anche commesse da gruppi estemporanei di giovani maggiorenni, scaturiti per lo più da motivi futili. A tutela della sicurezza di determinati luoghi e in particolare locali pubblici o aperti al pubblico, ed esercizi pubblici, oltre all’avvenuta segnalazione all’autorità giudiziaria, sono stati emessi 90 D.AC.UR (Divieto Accesso Urbano) di cui 12 a carico di minorenni.


MISURE DI PREVENZIONE ADOTTATE NEL CONTRASTO ALLA VIOLENZA DI GENERE
23 gli Ammonimenti emessi dal Questore. Particolare attenzione e cura è stata dedicata nel periodo di riferimento al contrasto alla violenza di genere con l’emissione di Provvedimenti del Questore, volti a frenare condotte di violenza domestica e atti persecutori.
Si segnalano gli eventi di sensibilizzazione ed educazione alla legalità realizzatisi nei giorni del 25 novembre 2023 e dell’8 marzo 2024, che hanno visto la partecipazione di oltre 1000 studenti degli Istituti Superiori della Provincia.


MISURE DI PREVENZIONE ADOTTATE NEL CONTRASTO ALLA VIOLENZA NEI LUOGHI DEGLI AVVENIMENTI SPORTIVI

D.A.S.P.O. 41

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp, Telegram, Viber e Signal di Vivere Jesi.
Per Whatsapp iscriviti al nostro canale oppure aggiungi il numero 376.0319490 alla rubrica ed invia allo stesso numero un messaggio con scritto "notizie on".
Per Telegram cerca il canale @vivereJesi o clicca su t.me/viverejesi. Per Viber clicca qui. Per Signal clicca qui.


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-04-2024 alle 11:35 sul giornale del 11 aprile 2024 - 328 letture






qrcode