x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Vannacci a Jesi per presentare il suo libro, è polemica

1' di lettura
610
da Anpi Jesi

Venerdì 12 aprile l’ex generale Roberto Vannacci sarà presente a Jesi per promuovere il suo nuovo libro “Il coraggio vince". L’organizzazione dell’evento, stando a quanto scritto sulle notizie locali, è a capo del Comitato “Il Mondo al Contrario” (sezione Marche), costituito da individui che si riuniscono a livello nazionale e si tesserano con l’obiettivo comune di difendere i “principi” espressi dal suddetto Vannacci nel suo primo libro e presumibilmente anche nel secondo.

In qualità di portavoce dell’ANPI, Associazione che difende la libertà, i diritti e l’uguaglianza di tutti gli esseri umani, prendiamo grande distanza da questo evento e desideriamo rammentare alla cittadinanza che il primo libro di Vannacci è costato all’autore, un procedimento disciplinare e la conseguente sospensione dall'impiego per 11 mesi per “carenza del senso di responsabilità” e “lesione al principio di neutralità/terzietà della Forza Armata”. Inoltre la Procura di Roma lo ha iscritto nel registro degli indagati per l'accusa di “istigazione all'odio razziale”, dati i contenuti carichi di violenza, razzisti ed omofobi.

Vannacci si proclama difensore di un concetto di libertà che si contrappone nettamente ai valori antifascisti propri della nostra Costituzione, pertanto, è nostra opinione che l’evento cui parteciperà l’ex generale rappresenti un’offesa per le tradizioni democratiche che contraddistinguono la popolazione e le istituzioni di Jesi e della Vallesina.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp, Telegram, Viber e Signal di Vivere Jesi.
Per Whatsapp iscriviti al nostro canale oppure aggiungi il numero 376.0319490 alla rubrica ed invia allo stesso numero un messaggio con scritto "notizie on".
Per Telegram cerca il canale @vivereJesi o clicca su t.me/viverejesi. Per Viber clicca qui. Per Signal clicca qui.


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-04-2024 alle 10:31 sul giornale del 11 aprile 2024 - 610 letture






qrcode