x

SEI IN > VIVERE JESI > POLITICA
comunicato stampa

Organizzazione e funzionamento delle cure domiciliari: in Consiglio Comunale la mozione del MRE

2' di lettura
102
da Movimento Repubblicani Europei

Il Movimento Repubblicani Europei ha presentato a febbraio ed andrà in discussione presumibilmente al prossimo Consiglio comunale una mozione dal titolo: “ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLE CURE DOMICILIARI”.

La mozione prende spunto dal fatto che migliaia di persone non autosufficienti, che vivono nel proprio domicilio e necessitano degli interventi sanitari e sociosanitari molto spesso non vengono adeguatamente seguiti per la carenza di personale delle strutture competenti. Gli interventi consistono soprattutto in prestazioni infermieristiche, mediche, riabilitative di assistenza tutelare. Gli operatori presenti nel territorio, professionalmente preparati e umanamente sempre molto disponibili, sono troppo pochi per gestire le necessità del territorio. Le Cure Domiciliari rientrano anche tra le prestazioni di livello essenziale che il sistema sanitario è tenuto a garantite ( DPCM 12 gennaio2017, art 22)

La Regione Marche ha disciplinato con DRG 791/ 2014, attraverso linee guida, il livello di intensità assistenziale, identico alla normativa dei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) con definizione delle figure professionali impiegate, i tempi degli accessi domiciliari, definiti sulla base dell’impegno e intensità assistenziale, oltre che alla complessità dell'intervento, come determinato dal Piano di Assistenza Individualizzato (PAI).

Spesso le famiglie sono costrette a ricorrere alle strutture residenziali, anche esse con posti assolutamente inferiori alla richiesta, per paura di non avere un adeguato sostegno con il rientro a domicilio dopo una malattia acuta ed invalidante. Tutto ciò si trasforma in abbandono terapeutico per la mancanza degli adeguati sostegni sanitari e sociosanitari, dovuti alla cronica carenza di personale. Pur essendo un servizio livello essenziale, nella gran parte del nostro territorio comunale, dell' area della Vallesina e di tutta la Regione, queste prestazioni spesso non vengono garantite e soprattutto non vengono rispettati i tempi di presa in carico, che devono essere da 5 a 7giorni la settimana..., situazione dimostrata da numerosissimi elementi e relazioni tra cui l’ultima di Grusol (Gruppo solidarietà della Vallesina) la quale afferma che non solo l’assistenza è assolutamente inadeguata, ma che non si dà la possibilità di conoscere il numero e i tempi di attesa di chi necessita di assistenza.

La mozione invita il Sindaco e la giunta a sollecitare l’assessore regionale Saltamartini perché intervenga in questa inaccettabile situazione aumentando il personale necessario per ottemperare alle normative nazionali ed a quelle approvate dalla stessa Regione, adoperandosi affinché siano garantite ai cittadini bisognosi i Livelli Essenziali di Assistenza.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp, Telegram, Viber e Signal di Vivere Jesi.
Per Whatsapp iscriviti al nostro canale oppure aggiungi il numero 376.0319490 alla rubrica ed invia allo stesso numero un messaggio con scritto "notizie on".
Per Telegram cerca il canale @vivereJesi o clicca su t.me/viverejesi. Per Viber clicca qui. Per Signal clicca qui.


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-04-2024 alle 15:43 sul giornale del 16 aprile 2024 - 102 letture






qrcode