x

SEI IN > VIVERE JESI > SPORT
comunicato stampa

Pedale Chiaravallese: l’esperienza della Juniores al Giro d’Abruzzo, Allievi protagonisti in Veneto

3' di lettura
34
dal Pedale Chiaravallese

Hanno corso nella culla del ciclismo, in Veneto, da veri protagonisti tutti gli Allievi della Zero24 Cycling Team.

Lo conferma il tecnico Alberto Puerini che non può che tornare soddisfatto dal 66° Giro delle Tre Province a Pressana, in provincia di Verona, tenutosi domenica 14 aprile. Edoardo Fiorini si piazza al secondo posto e Tommaso Cingolani all’ottavo. I ragazzi hanno dominato per 58 km, quando nel gruppo di testa erano pronti alla volata Edoardo Fiorini, Tommaso Cingolani e Teo Lancioni, tra i migliori 11 della corsa fino a quel momento.

“Negli ultimi 2 km è mancata la fluidità di scelte che ha portato a fare il miglior piazzamento al terzo posto, ma si poteva vincere – racconta Puerini – Manca solo un piccolo passo verso quell’affiatamento che porta l’istinto dei ragazzi a fare le scelte giuste al momento giusto, conoscendo bene il compagno che hanno accanto”.

Un bilancio più che positivo, dopo solo alcune gare che il neo nato gruppo composto da atleti promettenti sta già dimostrando dove vuole arrivare. “Stanno crescendo tutti, il gruppo mi sta dando grandi soddisfazioni, a partire da chi ha già avuto dei risultati fino a chi inizia ora ad averne”. E’ andato a giocarsi il GP Centro Italia di mountain bike, l’Allievo Lorenzo Iaconeta che torna da Roccacasale (AQ) con un ottimo quarto posto.

Hanno iniziato con la prima tappa di venerdì 12 aprile a Cepagatti (PE), i ragazzi della Juniores che hanno preso parte al Giro d’Abruzzo. Con una media oraria superiore ai 41 km/h e i durante i 9 giri del circuito classico tra Cepagatti e Vallemare, sono stati effettuati parecchi tentativi, anche se con esito breve, per andare a caccia dei due gran premi della montagna e dei due traguardi volanti giornalieri. Un atleta della Ciclistica Trevigliese ha conquistato all’inizio dell’ultimo giro il premio speciale in ricordo di Sabatino Creati, membro del GC Ciclistico Cepagatti del presidente Fabio Cascini, che è stato di enorme supporto agli organizzatori del Giro, il duo Vomano Bike-Parmegiani Management.

L’alta velocità ha impedito agli attaccanti di sfuggire via dal gruppo nei chilometri conclusivi e la corsa si è decisa nella volata finale. Sabato 13 aprile si è svolta la seconda tappa su una distanza di 94 chilometri, spalmati su sei giri di un circuito fuori dal centro abitato di Trasacco e sulle strade piatte della Piana del Fucino, durante i quali alcuni corridori hanno inscenato una serie di scatti e di allunghi in vista dei due traguardi volanti in palio. Domenica 14 aprile l’epilogo del Giro d’Abruzzo a Notaresco, ha regalato emozioni soprattutto in volata, al termine dei 101,3 chilometri. Gli atleti della Zero24 finiscono il Giro d’Abruzzo ma in questa decisiva tappa non riescono ad entrare nel gruppo dei migliori.

"Oggi ho visto una prestazione sottotono, i ragazzi non sono riusciti ad entrare nel vivo della corsa quando contava. Ci portiamo a casa questa bellissima esperienza, insieme alla consapevolezza di dover migliorare e lavorare con ancora più convinzione per poter competere ai massimi livelli nelle prossime gare della stagione”, ha commentato così Mario Austero. Prossimo impegno della Juniores, la Garibaldina a Mentana (Roma) il 21 aprile.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-04-2024 alle 19:00 sul giornale del 17 aprile 2024 - 34 letture






qrcode