x

SEI IN > VIVERE JESI > POLITICA
comunicato stampa

Battistoni (FDI): “Buona partecipazione e importanti spunti di riflessione dalla celebrazione della prima Giornata nazionale del Made in Italy”

3' di lettura
32

da Mirella Battistoni
Responsabile regionale FdI Dipartimento Imprese e Mondi Produttivi


Nel giorno istituito per la celebrazione che coincide con la data di nascita di Leonardo da Vinci, il Governo Meloni ha deciso di istituire la prima Giornata nazionale del Made in Italy. Nelle Marche, Fratelli d’Italia, Dipartimento Imprese e Mondi Produttivi per la regione Marche coordinato da Mirella Battistoni, ha organizzato una tavola rotonda a Jesi, dal titolo “Tra Eccellenze e Nuove Sfide”.

“Convinta dell’importanza di riflettere sul patrimonio culturale e industriale della nostra regione, conoscere le nuove opportunità e stimolare nuove progettualità condivise”, ha dichiarato l’organizzatrice, l’evento ha visto la partecipazione, in una tavola rotonda, dei principali stakeholders del mondo produttivo: dai rappresentanti delle istituzioni nazionali e regionali, alle principali associazioni datoriali, ad alcuni imprenditori del territorio, per un momento di dialogo e confronto costruttivo volto a promuovere il Made in Italy. Grazie alla partecipazione di personalità importanti tra le istituzioni e le associazioni, abbiamo avuto l'opportunità di discutere e scambiare idee su come promuovere e valorizzare il Made in Italy anche attraverso strategie di filiera, contrastare la contraffazione e formare nuove competenze. Le testimonianze degli imprenditori sono state particolarmente ispiranti e hanno contribuito al successo dell'evento. Per le istituzioni sono intervenuti: Lucia Albano (Sottosegretario al MEF) che ha parlato della Legge 206/2023 sul Made in Italy e istituzione del Liceo con lo specifico corso di studi; Elena Leonardi (Senatrice); Stefano Benvenuti Gostoli (Deputato); Goffredo Brandoni (Assessore regionale al bilancio) che ha posto l’accento sui fondi regionali per finanziare il Made in Italy; Carlo Ciccioli (Consigliere regionale) reduce dalla partecipazione al Vinitaly che ha ricordato come sia essenziale che in Europa si decidano politiche che vadano nella direzione di tutelare le nostre eccellenze conosciute in tutto il mondo; Marco Ausili (Consigliere regionale) che ha illustrato i bandi attivi e quelli futuri che a livello regionale saranno presentati.


Per le Associazioni, sono stati relatori, apportando un importante contributo al dibattito: Gilberto Gasparoni (Segretario Confartigianato Marche) e Luca Casagrande per Confartigianato AN; Pierluigi Bocchini (Presidente Confindustria Ancona) e Federica Capriotti (Presidente Comitato Fabrianese Confindustria AN) che ha presentato il progetto “Futur Campus”, Mauro Barchiesi (Presidente Confapi Industria An), Massimiliano Polacco (Direttore Confcommercio Marche), Alessandro Alessandrini (Direttore Confagricoltura Marche e Presidente Consorzio Agrario An), Valentino Fenni (Vicepresidente Assocalzaturifici con Delega al Made in Italy) e Paolo Marzialetti (Presidente Nazionale settore cappello - Vicepresidente Federazione italiana Tessili Vari - Presidente Uniontessile Confapi - Presidente Abbigliamento confartigianato imprese MC - FM – AP). Hanno, infine, portato la loro testimonianza alcune imprese del territorio, grazie agli interventi di: Giuseppe Lopiano (Operation Manager di SIMONETTA SPA), Alessandro Carlorosi (Direttore della Associazione Il Paesaggio dell'Eccellenza ETS), Luca Ceccarelli (CEO della start up innovativa NATIVE TO srl e la stilista Fabiola Manirakiza, in arte “Frida Kiza”. Durante la tavola rotonda sono emerse numerose idee e stimoli per promuovere e sostenere il Made in Italy. Tra le principali, c'è stata un'accentuata enfasi sull'importanza della collaborazione tra istituzioni, associazioni e imprese per valorizzare il patrimonio produttivo e favorire la sua crescita e competitività sul mercato nazionale ed internazionale. Inoltre, sono state discusse strategie per migliorare l'accesso al credito per le imprese, nonché per promuovere l'innovazione e la digitalizzazione nei settori chiave dell'economia regionale.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-04-2024 alle 10:48 sul giornale del 19 aprile 2024 - 32 letture






qrcode