x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Maiolati Spontini: consegnati gli attestati "Prevenzione e sicurezza" a 230 studenti. L'11^ "Giornata P.S." a Moie il 18 maggio

4' di lettura
458

da Amministrazione comunale e Istutito comprensivo “Carlo Urbani” - Moie


Si è svolta sabato 20 aprile, nell’auditorium del Polo scolastico MICS dell'Istituto Comprensivo "Carlo Urbani" di Moie la consegna degli attestati, relativi alle lezioni di educazione alla cultura di Protezione civile e gestione dell’emergenza, a circa 230 studenti della secondaria di secondo grado.

Un’iniziativa, coordinata dal referente provinciale della Protezione civile Lorenzo Mazzieri e portata avanti dal gruppo formatori del progetto “Prevenzione e sicurezza” con sede a Castelplanio, che avrà come momento finale un evento in programma sabato 18 maggio nel parco Montessori, di fronte al plesso scolastico di via Venezia.

A consegnare gli attestati ai giovani studenti sono stati il sindaco Tiziano Consoli, il funzionario del Volontariato Protezione civile della Regione Marche Mauro Perugini, l’assessore alla Pubblica istruzione Maria Ludovica Trillini, il resposabile del progetto “Prevenzione e sicurezza scuole” Mazzieri, la dirigente scolastica Linda Rosa Marcovecchio e volontari del Gruppo formatori.

Quella del 18 maggio sarà l’undicesima edizione della giornata “Prevenzione e sicurezza” dedicata alla Protezione civile: un evento itinerante, nei vari Comuni della Vallesina, che si era svolto l’ultima volta a Moie nel 2015. Un progetto ideato e organizzato per le scuole, che ha previsto anche un percorso formativo rivolto sia alle classi di scuola primaria che a quelle della secondaria, per un totale di oltre 500 giovani, portato avanti dal Gruppo formatori del progetto “Prevenzione e sicurezza scuole”, formato dal coordinatore Mazzieri, Alessio Avaltroni, Michele Fabbretti, Veronica Giovannelli, Giulia Giovannelli, Federica Mosca, Gabriele Fava, Daniela Cola, Cinzia Roscini e Roberto Balerci.

Per gli studenti delle medie, l’ultima tappa del progetto di formazione è stata proprio la consegna degli attestati.

«Il percorso – ha spiegato l’assessore Trillini – ha permesso agli studenti di approfondire, con la guida dei volontari della Protezione civile e degli insegnanti, temi legati alla prevenzione e alla misure da adottare in caso di eventi come terremoti, alluvioni, maremoti, ma anche ai rischi provocati dall’attività umana, industriale, ambientale o agli incendi boschivi. Hanno appreso i comportamenti da adottare per proteggersi in caso di pericolo e conosciuto il funzionamento del sistema di protezione civile».

Il sindaco Consoli ha sottolineato l’importanza della collaborazione fra «scuola, mondo del volontariato e Amministrazione comunale, in un progetto rivolto e pensato per i giovani che vengono informati e responsabilizzati di fronte a situazioni che, purtroppo, chiamano in causa ognuno di noi. Il progetto ha toccato anche temi come la legalità e il rispetto dell’ambiente, che sono oltremodo attuali. Formare gli studenti alla cultura dell’emergenza e della prevenzione – ha aggiunto il sindaco - significa far crescere i nostri ragazzi consapevoli dei pericoli, ma anche coscienti di come prevenirli e di come gestire con preparazione e prontezza le situazioni di pericolo. Riteniamo che queste competenze siano fondamentali per la formazione di tutti i cittadini, in particolare dei giovani».

La dirigente Marcovecchio ha voluto specificare che «nell’ampliamento dell’offerta formativa abbiamo dato quest’anno spazio alla formazione sul tema della sicurezza, grazie alla preziosa collaborazione della Protezione civile. Gli incontri, che hanno coinvolto docenti e studenti delle scuole primaria e secondaria di Moie, sono stati il frutto di una pianificazione attenta. Ora ci prepariamo all’evento conclusivo del 18 maggio che sarà un ulteriore stimolo per maturare consapevolezza dell’importanza del ruolo attivo di ciascun cittadino e di ciascuna cittadina, in particolare dei giovani, anche come parte delle associazioni di volontariato. Queste ci sono da esempio e sono preziose per la comunità e per il territorio».

Concetti, quelli della prevezione e della responsabilità individuale, sottolineati anche dal coordinatore del progetto Mazzieri. «La consapevolezza di crescere con le competenze giuste per affrontare le emergenze – ha spiegato – è fondamentale per ridurre al minimo la possibilità di farsi male e aumentare quella di salvarsi». Mazzieri ha, inoltre, ringraziato il sindaco Consoli e l’Amministrazione comunale «perché hanno creduto in questo progetto, che ha l’obiettivo di salvaguardare i giovani e di formarli nel rispetto delle regole e dei ruoli. Un progetto, basato sulla collaborazione fra istituzioni, scuola e tutto il sistema di protezione civile, cresciuto negli anni tanto da poter vantare riconoscimenti prestigiosi a livello europeo».

Anche nella giornata del 18 maggio i protagonisti saranno gli alunni della primaria “M.L.King” e i ragazzi della secondaria “Spontini” di Moie.

La giornata “Prevenzione e Sicurezza” è nata nel 2012 ed ha coinvolto gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado delle scuole della Media Vallesina, i corpi civili e militari oltre a vari gruppi e associazioni di Protezione civile. L’iniziativa è stata riproposta negli anni successivi con crescente successo. Nel corso dell’anno sono realizzati nelle scuole, a cura del gruppo formatori del progetto “Prevenzione e sicurezza”, lezioni di approfondimento su piani di emergenza, gestione del panico e tema della sicurezza, piani e protocolli comunali di protezione.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2024 alle 13:54 sul giornale del 22 aprile 2024 - 458 letture






qrcode