x

SEI IN > VIVERE JESI > POLITICA
comunicato stampa

Castelbellino: la lista RitroviAmo Castelbellino presenta il programma, "È ora di cambiare"

4' di lettura
240

Da RitroviAmo Castelbellino


Noi di RitroviAmo Castelbellino siamo pronti a scendere in campo per le Amministrative Comunali del prossimo 08- 09 giugno 2024 per lanciare un messaggio ben preciso ai propri concittadini: È ORA DI CAMBIARE.

Cinque anni fa, siamo nati con la volontà di ritrovarci come cittadini, alla ricerca della nostra identità perduta: oggi a questa esigenza si è affiancata anche quella di ricostruire letteralmente il territorio, di riportare servizi alla popolazione, alle attività commerciali, alle strade e soprattutto alla comunità. Chi poteva ha avuto tutto il tempo e la possibilità di dimostrare le proprie competenze, senza ridursi ai soliti interventi di ritocco vari a cui assistiamo sempre prima delle elezioni e attualmente in atto, e che non sono altro che un’ulteriore presa in giro alla popolazione. Ecco, a tutto questo noi vogliamo dire basta…

Per questo siamo partiti – anzi – ripartiti da un gruppo giovane, prettamente apartitico e legato SOLO AL TERRITORIO, che con impegno, amore e spirito di squadra e vogliono mettersi in gioco per dare un messaggio di cambiamento. Rrimettere la comunità al centro, questo è il nostro impegno. Come? Attraverso 5 pilastri su cui si basa il nostro programma elettorale:

1. SICUREZZA: per noi significa è poter girare liberamente a piedi per il paese, senza aver paura e poter portare i nostri figli a giocare nei parchi sentendoci sicuri che non si facciano male su dei giochi vecchi di 40 anni e pericolanti o con vetri a terra e cavi scoperti. Inoltre, sicurezza vuol dire occuparsi della questione dello svincolo sulla SS76 all’altezza dell’ex Calamity, che ci sta molto a cuore e da sempre è il cavallo di battaglia di Ritroviamo Castelbellino. Per venti anni, l’attuale amministrazione non ha fatto nulla, neanche un piccolo intervento per limitare la pericolosità dell’incrocio o per ridare dignità, riqualificando l’area residenziale e industriale dietro l’ex Calamity Jeans. Noi ci impegniamo a riallacciare i rapporti con ANAS, Regione e Provincia per far ripartire i lavori!

2. COMUNITÀ: il nostro progetto prevede di ricostruire luoghi e spazi per permettere a tutti di incontrarsi, di giocare e crescere insieme, per questo vogliamo farci promotori dell’apertura di un C.A.G, che possa accogliere tutti, anche le fasce più deboli! Inoltre, vogliamo anche risanare i parchi pubblici, come ad esempio il Parco delle Querce, perché tenere pulito e sistemato un parco o occuparsi delle buche nelle strade sono le ordinarie attività di una amministrazione che fa il suo dovere. Non dovranno essere mai più un’operazione di restyling fatta a due mesi dalle elezioni per raccattare voti.

3. SERVIZI: Castelbellino non ha bisogno di “opere faraoniche”, ma bisogna tornare ad investire su un tessuto urbano oramai quasi scomparso: incentivare le piccole attività ancora esistenti; riattivare il Bar delle querce e garantirne l’apertura anche in inverno; predisporre l’apertura un centro diurno per anziani; valutare la possibilità di una convenzione con la biblioteca di Moie, amplificando il trasporto sociale e infine le periferie e le piccole frazioni di un cassetto farmaceutico H24.

4. TRASPARENZA, che è un valore fondamentale: Vogliamo favorire la trasparenza amministrativa e semplificare i rapporti tra la cittadinanza e la pubblica amministrazione con l’istituzione di uno sportello per il cittadino che semplifichi la burocrazia per i privati. Trasparenza vuol dire far conoscere ai cittadini le intenzioni delle scelte pubbliche prima di metterle in pratica, ed è per questo motivo che crediamo che le consulte di frazione possano aiutare ad avvicinare i cittadini alle scelte dell’amministrazione. Infine, riteniamo necessario, affinché ci sia trasparenza e democrazia, che il Consiglio Comunale si doti di commissioni consiliari dove maggioranza e minoranza possano collaborare insieme per la comunità.

5. INCLUSIONE SOCIALE: tutte le persone devono avere la libertà di accedere alle aree pubbliche, in piena libertà e senza impedimenti. Per noi non basta installare una pedana, vorremmo applicare il concetto di inclusione in maniera più ampia: vogliamo predisporre, come già proposto in questi 5 anni, il PEBA, il piano di eliminazione delle barriere architettoniche. Inoltre, inclusione vuol dire dotare l’asilo comunale della massima capacità che ha, 52 posti, non solo di 26 che ad oggi sono accessibili ai figli dei residenti. Le idee che avete letto le abbiamo sottoposte all’Amministrazione Comunale mediante 34 progetti, proprio con lo scopo di contribuire a migliorare il nostro territorio ed i servizi offerti: amministrazione che però li ha costantemente bocciati. La cura programmatica dei borghi, dei fossi e parlare di patti di sorveglianza, queste sono le cose che vogliamo realizzare e siamo sicuri interessino a tutti i cittadini di Castelbellino.

Oggi il nostro gruppo è cresciuto con persone che hanno a cuore le sorti del nostro territorio e che come noi vogliono accettare la sfida del cambiamento. Essere una lista civica vuol dire essere liberi da qualunque logica di partito e di esprimere le proprie idee politiche, perché il NOSTRO PARTITO sono UNICAMENTE I CITTADINI DI CASTELBELLINO. Noi siamo pronti … e Voi?



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-05-2024 alle 11:51 sul giornale del 14 maggio 2024 - 240 letture






qrcode