x

SEI IN > VIVERE JESI > POLITICA
comunicato stampa

Castelplanio: Castelplanio Libera, l’intraprendenza con i muscoli

2' di lettura
836

da Castelplanio Libera 


Stefano Marzi, detto Maciste, è il re dei maccheroncini al fumè e un famoso culturista.

Non c’è castelplanese che non lo conosca e apprezzi. Ma anche fuori dai confini comunali e provinciali è famoso. Nel suo ristorante, il Maciste’s di via Fratelli Cervi è una sorta di sacrario di questa ricetta creata da Stefano Marzi, chiamato Maciste (anche sulla scheda elettorale) per i suoi trascorsi da campione culturista con allori anche in Europa. Non basta: ha 75 anni, un fisico invidiabile e la volontà “di dare a Castelplanio parte di quanto ha dato a me”.Per questo ha accettato la candidatura proposta da Castelplanio Libera. “Conosco bene Simone Cola ed è la persona giusta per fare il sindaco: ha le carte in regola, i titoli di studio e s’è fatto le ossa a Mergo, praticamente a due passi” dichiara Marzi. E prosegue: “Conosco praticamente tutti o quasi gli altri candidati, persone perbene. Sono sceso in campo perché a Castelplanio le cose non vanno bene, troppi errori del Comune, troppe cose poco chiare e troppi silenzi. Dico sempre che con me due più due fa e deve fare quattro in tutte le circostanze, senza coprire niente e nessuno. E poi è ora di cambiare aria in Comune, per capire come stanno le cose e i conti e cominciare a lavorare sodo”. Chiaro e tondo, perché Maciste non fa e non chiede sconti a nessuno. Una forza che sarà molto utile in Consiglio comunale.

La squadra della lista civica n.1 Castelplanio Libera, con candidato sindaco Simone Cola, è formata da un gruppo di 8 uomini e 4 donne decisi a rappresentare un'alternativa ricca di nuove energie, sempre con il rispetto per gli avversari, convinti che l'alternanza è l'essenza della democrazia: Bernardini Simone, Capitani Mario, Cola Simone (candidato Sindaco), Craco Aurora, Fabrizi Roberto, Gentilucci Lara, Hossain Kamal, Loccioni Annalisa, Marzi Stefano (detto Maciste), Micucci Samantha, Paciarotti Gianluca, Pierangeli Elia, Stannardi Giordano.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-05-2024 alle 21:40 sul giornale del 25 maggio 2024 - 836 letture






qrcode